Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento

unitimadistanti

Governo Grigioni 592cc

Il Governo dichiara la "situazione straordinaria"

19-03-2020

Il numero di persone contagiate dal coronavirus nel Cantone continua ad aumentare in misura importante. Oggi la Confederazione ha adottato provvedimenti più severi. Il Governo grigionese ha analizzato attentamente la situazione attuale e ha dichiarato la situazione come "straordinaria" per il Cantone dei Grigioni. Inoltre il Governo ha deciso un pacchetto di provvedimenti incisivi. L'obiettivo è di rallentare il più possibile il massiccio aumento del numero di contagi. Lo Stato maggiore di condotta cantonale (SMCC) interviene da subito per assumere il coordinamento e la direzione della situazione.

 

Il Governo ha dichiarato la "situazione straordinaria" per il Cantone dei Grigioni 
Il crescente numero di contagi, la nuova situazione alle frontiere, la chiusura delle scuole non obbligatorie e le ulteriori restrizioni delle manifestazioni hanno portato il Governo a proclamare la "situazione straordinaria" per il Cantone dei Grigioni. Le cifre allarmanti del Cantone Ticino hanno ricoperto un ruolo importante nella valutazione della situazione. In Ticino il numero di persone contagiate e ricoverate cresce in modo esponenziale e raddoppia ogni due giorni. Conformemente alla legge sulla protezione della popolazione una situazione è considerata "straordinaria" quando i mezzi dei comuni e del Cantone non sono sufficienti per far fronte ai compiti che spettano loro, oppure quando un gran numero di persone è coinvolto. Ciò corrisponde alla situazione attuale. La direzione, assunta finora dall'Ufficio dell'igiene pubblica viene trasferita allo Stato maggiore di condotta cantonale.

 

Il numero di persone ammalate aumenta - un rallentamento è assolutamente necessario
Anche nel Cantone dei Grigioni il numero di persone contagiate dal coronavirus cresce rapidamente. Attualmente sono 43 i casi di contagio accertati (stato stamattina). Tuttavia in conformità alla strategia dell'Ufficio federale della sanità pubblica non vengono più effettuati test a tappeto. I test vengono effettuati solamente su persone che presentano sintomi e che fanno parte dei gruppi a rischio e su pazienti che presentano sintomi particolarmente gravi. I casi confermati fungono dunque da indicatore, ma non rappresentano il numero definito delle persone contagiate da coronavirus nel Cantone. Per i responsabili del settore sanitario è chiaro che l'aumento dei contagi va fortemente rallentato, altrimenti il sistema sanitario sarà ben presto sovraccarico.

 

Pacchetto di provvedimenti completo
Per questa ragione oggi il Governo grigionese ha deciso i seguenti provvedimenti.

A partire da sabato 14.03.2020, ore 08:00, per il momento fino al 30 aprile 2020, ore 24:00, valgono i seguenti provvedimenti:

    1. L'Ufficio del militare e della protezione civile viene incaricato di assicurare la prontezza operativa della protezione civile a supporto del settore sanitario.
    2. Tutte le attività associative quali eventi sportivi, manifestazioni, assemblee, allenamenti, prove, ecc. sono vietati.
    3. Eventi o assembramenti pubblici e privati con oltre 50 persone che non rientrano nelle disposizioni summenzionate sono vietati. L'autorità cantonale competente può autorizzare manifestazioni in via eccezionale, se interessi pubblici preponderanti lo richiedono, ad esempio manifestazioni per l'esercizio dei diritti politici.
    4. Le funzioni religiose con oltre 50 partecipanti sono vietate.
    5. Le visite a persone che si trovano in ospedali, case per anziani e di cura e in altri istituti di assistenza sono vietate. L'istituto decide in merito alle eccezioni (visite per pazienti in situazioni straordinarie: genitori di bambini, partner di partorienti, nonché stretti familiari di persone in fin di vita o di pazienti bisognosi di assistenza).
    6. Per quanto riguarda tutte le altre manifestazioni e in tutti i negozi i responsabili sono invitati a provvedere al rispetto delle regole di igiene e della distanza sociale.

A partire da sabato 14.03.2020, ore 17:00, per il momento fino al 30 aprile 2020, ore 24:00, valgono i seguenti provvedimenti:

    1. Tutti gli esercizi di intrattenimento quali biblioteche, archivi, cinema, teatri, musei, centri giovanili, sportivi, wellness o fitness, piscine, discoteche, piano bar, night club, locali erotici, ecc. devono rimanere chiusi.
    2. Gli esercizi alberghieri e di ristorazione, fatta eccezione per i luoghi di intrattenimento e/o le parti di esercizio summenzionati, sono autorizzati a proseguire la propria attività alle seguenti condizioni:
      • garantire gli standard igienici accresciuti e la necessaria distanza sociale;
      • niente self service;
      • mantenere almeno 1 metro di distanza tra i tavoli;
      • garantire una superficie minima di 4 metri quadrati di superficie utilizzabile per ospite presente oppure al massimo 50 ospiti.

A partire da lunedì 16.03.2020, ore 06:00, per il momento fino al 30 aprile 2020, ore 24:00 valgono i seguenti provvedimenti:

  1. I comprensori sciistici devono cessare l'attività.
  2. L'insegnamento in presenza al grado secondario II (compresi corsi interaziendali, formazioni transitorie e lavoratori per apprendisti) al grado terziario è vietato. Sono fatti salvi eventuali ulteriori provvedimenti della Confederazione, in particolare nel settore dell'istruzione scolastica di base (scuola dell'obbligo), delle scuole dell'infanzia e delle strutture di custodia collettiva diurna.
  3. Se possibile e sensato in seno all'Amministrazione cantonale viene disposto il telelavoro.

Il Governo raccomanda vivamente alla popolazione di attenersi rigorosamente alle regole igieniche e di distanza sociale nei rapporti interpersonali, in particolare rispetto a persone oltre i 65 anni e ai gruppi classificati come a rischio. Alle persone oltre i 65 anni e alle persone appartenenti a gruppi classificati come a rischio e che pertanto sono particolarmente esposte al rischio di complicazioni gravi, tali da poter mettere in pericolo la loro vita, si sconsiglia vivamente di:

  • assistere bambini e adolescenti;
  • prendere parte a manifestazioni pubbliche o private;
  • utilizzare i mezzi di trasporto pubblici.

Sostegno all'economia e al turismo
Il Cantone dei Grigioni vuole sostenere al meglio l'economia e il turismo in questa difficile situazione. A questo scopo il Governo ha allestito una Task Force composta da rappresentanti del Dipartimento dell'economia pubblica e socialità, del Dipartimento delle finanze e dei comuni nonché della Banca Cantonale Grigione.

 

Trasporti pubblici: mantenere operativo il servizio e aumentare la protezione
Viene garantita l'operatività dei trasporti pubblici. Le imprese di trasporto devono provvedere affinché le misure di protezione per il personale e i passeggeri vengano rafforzate. Inoltre deve essere elaborato un piano per garantire i trasporti pubblici anche in caso di assenza di personale. A questo scopo il Cantone ha istituito un gruppo di lavoro ed è in stretto e regolare contatto con la Confederazione, la Ferrovia retica, AutoPostale e con rappresentanti del Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste, delle imprese di trasporto e di altri gestori dei trasporti pubblici.

 

Blocco di tutte le operazioni non necessarie
Per sabato l'Ufficio dell'igiene pubblica ha disposto un blocco di tutti gli interventi non immediatamente necessari presso le seguenti istituzioni:

  • Centro Sanitario Valposchiavo
  • Center da Sandà Engiadina Bassa
  • Spital Oberengadin, Samedan
  • Klinik Gut, St. Moritz

In questo modo nelle istituzioni si liberano dei posti per i pazienti contagiati dal coronavirus e il personale si può occupare maggiormente di questi ultimi.

 

"Restare uniti mantenendo le distanze!"
La priorità rimane quella di tutelare i gruppi a rischio e rallentare la diffusione. Il Governo si appella alla popolazione, in particolare alle persone sane e ai giovani, chiedendo loro di rispettare le istruzioni di comportamento della Confederazione. La giusta distanza dalle altre persone è fondamentale. Il motto del Governo grigionese è: "Restare uniti mantenendo le distanze!".

 

 Gruppi a rischio
Persone a partire da 65 anni
Persone che soffrono in particolare di:
  • pressione alta
  • diabete
  • malattie cardiovascolari
  • malattie respiratorie croniche
  • cancro
  • altre malattie e seguono terapie che indeboliscono il sistema immunitario
Informazioni per la popolazione

Per ulteriori informazioni destinate alla popolazione il Cantone dei Grigioni rinvia al seguente sito web: www.gr.ch/coronavirus

Per domande telefoniche di carattere generale la popolazione di lingua tedesca ha a disposizione l'infoline dell'Ufficio federale della sanità pubblica:
Telefono: +41 58 463 00 00 (tutti i giorni 24 ore su 24)

Le informazioni per la popolazione di lingua italiana vengono fornite dalla hotline del Cantone Ticino
Telefono: 0800 144 144 (tutti i giorni dalle ore 7 alle ore 22)

 

 

Grigione Antonio Platz
Antonio Platz
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Twitter
Commenta questo articolo


avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.