Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Lago Bianco Pattini B54f7

Lago Bianco: Repower sorpresa dal Comune

“Il Consiglio comunale approva, per un periodo di prova di due anni, dal 15.12.2018 al 20.01.2019 e dal 14.12.2019 al 19.01.2020, la concessione gratuita per la gestione di un campo di ghiaccio sul Lago Bianco e quindi di sfruttare turisticamente d’inverno questo lago in stretta collaborazione con la Ferrovia retica, il Comune di Pontresina e l’Associazione Bernina. (…) Durante il periodo concesso Repower AG non sfrutterà le acque del lago per la produzione di energia elettrica. (…)”, così si legge nel comunicato apparso ieri (15.11.2018 ndr) sulle pagine de “Il Grigione Italiano” sotto la voce “Il Consiglio comunale informa”.

Ricordiamo, per la cronaca, che già durante l’inverno 2016/17, in seguito alla carenza di neve in alta quota, il Lago Bianco ghiacciato diventò una vera e propria attrazione turistica per numerosi turisti, visitatori e pattinatori.

In quell’occasione, Repower, ribadì più volte che il Lago Bianco, essendo un lago artificiale sfruttato per il fabbisogno necessario alla produzione di energia elettrica non era sicuro e che la stessa Repower non si assumeva alcuna responsabilità rispetto ai numerosi pattinatori che percorrevano la superficie ispessita dal gelo a loro rischio e pericolo.

Secondo il comunicato diramato dal Comune di Poschiavo, durante il periodo concesso Repower AG non sfrutterà le acque del lago per la produzione di energia elettrica.

“Il Comune di Poschiavo ha comunicato senza consultare Repower, stiamo verificando cosa sia successo e perché il Consiglio comunale abbia diramato questa notizia” - afferma Thomas Grond, portavoce di Repower. “Il Lago Bianco è e rimane pericoloso per il pattinaggio, perché Repower continuerà a sfruttare come ha fatto finora l’acqua del Lago Bianco per la produzione di energia elettrica”.

Grande sorpresa da parte di Repower, dunque, per la comunicazione pubblicata a nome dell’Amministrazione comunale di Poschiavo e apparsa sulle pagine de “Il Grigione Italiano” in relazione al progetto denominato Lago Bianco Valposchiavo 2234 – Ice Paradise.

“Un’interruzione dello sfruttamento dell’acqua del Lago Bianco non è mai stata discussa – prosegue Grond - e al momento non siamo in grado di dare ulteriori informazioni. Non capiamo cosa sia successo e chi abbia dato questa informazione, la persona responsabile in Comune questa settimana è in vacanza. Da lunedì potremo chiarire la questione e capire cosa sia realmente è successo.”

Abbiamo interpellato anche il Comune di Poschiavo per avere ulteriori delucidazioni in merito. Così si è espresso Orlando Lardi, Capodipartimento Turismo, economia e foreste: “Non è mai stata messa in discussione un’interruzione di sfruttamento delle acque del Lago Bianco in favore di Repower. Evidentemente si tratta di un errore di formulazione da parte del responsabile comunale, che può portare a un’interpretazione ingannevole da parte del lettore. Il Comune di Poschiavo in collaborazione con Repower, divulgherà in tempi brevi un’informazione dettagliata e articolata in merito alle responsabilità legate a eventuali pericoli dettati da oscillazione del livello del Lago Bianco.”

Lara Boninchi Lopes
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Commenta questo articolo


Codice di sicurezza
Aggiorna

Commenti  

#1 Luciano Pedrazzi 16.11.2018 19:20
Complimenti ai responsabili della comunicazione sia del Comune come pure di Repower. E se effettivamente nessuno sapeva delle intenzioni dell‘altro... cercate di comunicare, almeno tra di voi!

avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.