Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Giunta Gennaio 2018 Aca2c

La Giunta continua a parlare dialetto

Seduta di Giunta senza grandi sussulti quella che è andata in scena questa sera, lunedì 22 gennaio 2018, in Casa Torre a Poschiavo. Sulle dieci trattande all’ordine del giorno, per ben tre volte il Legislativo comunale ha scelto di non entrare in materia.

 

Italiano o dialetto nel Legislativo

La proposta del presidente di Giunta Reto Capelli (PLD) che voleva introdurre l’uso esclusivo dell’italiano nelle discussioni della Giunta è stata respinta all’unanimità da tutti i partiti. Nella discussione che ha preceduto il voto – che ha visto il solo Capelli esprimersi in favore dell’utilizzo preferenziale della lingua di Dante – tutti i partiti che compongono il Legislativo si sono espressi in favore del mantenimento dello status quo. Alla scelta imperativa di un idioma si è infatti preferito lasciare ai consiglieri la possibilità di esprimersi nella lingua a loro più congeniale, sia esso il dialetto oppure l’italiano.

 

Accettazione della modifica del regolamento di gestione della Giunta comunale

A seguito del dibattuto caso verificatosi lo scorso anno per l’elezione della Commissione edile, elezione per la quale si era ventilata la possibilità di ricusa di un consigliere per motivi di vincoli parentali, il Consiglio comunale ha proposto al Legislativo di modificare il regolamento di gestione della Giunta comunale. Prima di entrare in materia il consigliere Michel Castelli (PDC) ha fatto però notare che la questione era già specificata esaustivamente nell’attuale regolamento di gestione – così come per altro confermato pure da una perizia legale appositamente richiesta dall’Esecutivo comuale – e che pertanto non sussistevano i termini per la modifica. Di conseguenza ha proposto alla Giunta di non entrare in materia. Proposta accettata all’unanimità dal Legislativo.

 

Modifica dell’ordinanza sulle indennità degli organi comunali, delle commissioni e dei dipendenti ad impiego temporaneo

Anche per questa trattanda la Giunta comunale ha deciso di non entrare in materia, richiedendo altresì al Consiglio comunale di presentare un rapporto più esaustivo sull’argomento. La proposta, accettata con 14 voti favorevoli e uno contrario, è stata lanciata dal consigliere Fulvio Betti (UDC) che l’ha motivata asserendo come negli ultimi anni si sono verificati grandi cambiamenti dei quali non si tiene debitamente conto nell’attuale ordinanza. Maggiori informazioni sono pure state richieste in merito al sistema di retribuzione degli straordinari dovuti ai vari servizi di picchetto, così come, proprio in quest’ambito, si è pure richiesto uno sforzo di armonizzazione dei compiti.

 

Aggiornamento della tabella indennità per l’anno 2018

Considerata la decisione di non entrare in materia sull’ordinanza si è deciso coerentemente di fare altrettanto per l’aggiornamento delle indennità. Per il momento si continueranno dunque ad adottare le tariffe previste per il 2017 in attesa che venga dibattuta nuovamente la modifica dell’ordinanza sulle indennità degli organi comunali, delle commissioni e dei dipendenti ad impiego temporaneo e, sulla scorta delle modifiche apportate, si possa dunque procedere all’aggiornamento delle tariffe d’indennità.

 

Nomina di una commissione per l’elaborazione del messaggio relativo alla votazione popolare sul progetto per la realizzazione della centralina "Val Pednal"

Dopo aver chiarito che il compito di questa commissione sarà quello di valutare la concessione per lo sfruttamento delle acque della Val Pednal unitamente alla stesura del messaggio d’accompagnamento alla votazione popolare, la Giunta nomina all'unanimità quali membri Carlo Crameri (PDC), Giorgio Murbach (PoschiavoViva), Fabio Zanetti (PLD) e Gabriela Menghini-Inauen (UDC).

 

Nomina di una commissione preparatoria per la revisione della legge sull’acquisto della cittadinanza e sull’attinenza del Comune di Poschiavo

Senza grandi discussioni la Giunta comunale elegge Arno Marchesi (UDC), Luca Plozza (PLD), Michela Cortesi-Bontognali (PDC) e Ivan Pola (PoschiavoViva) quali membri della commissione preparatoria per la revisione della legge sull’acquisto della cittadinanza e sull’attinenza del Comune di Poschiavo.

 

Informazioni in merito alla sentenza del Tribunale amministrativo sul servizio di raccolta rifiuti

Senza entrare nel merito della sentenza del Tribunale amministrativo sul servizio di raccolta rifiuti - sentenza per altro già entrata in giudicato –, il podestà Alessandro Della Vedova (PDC) spiega che il Consiglio comunale ha deciso di non inoltrare ricorso per un mero calcolo di opportunità e per accellerare i tempi. La volontà dell’Esecutivo è infatti quella di riuscire a risolvere la questione della raccolta dei rifiuti entro la fine di quest’anno e, di conseguenza, di questa legislatura. In questo senso è già stata inviata al Comune di Brusio una richiesta per sondare la possibilità di trovare un accordo per delegare nuovamente la questione alla Regione Bernina. Tale richiesta è però tassativamente legata ad un’armonizzazione della legge sulla raccolta dei rifiuti e delle relative tariffe. In questo senso la palla passa adesso al Comune di Brusio che, come specificato dal consigliere Renato Isepponi, adesso è chiamato a dimostrare la volontà di creare uno spirito regionale. La risposta di Brusio è attesa a giorni, anche se come data ultima per una dichiarazione scritta d’intenti è stato fissato il prossimo 31 gennaio. Casomai il Comune di Brusio non dovesse dar seguito alla proposta di Poschiavo, il Consiglio comunale inizierà immediatamente ad attivarsi per organizzare autonomamente il servizio di raccolta rifiuti. Tale modo di procedere raccoglie a grandi linee il consenso della Giunta che ribadisce fortemente la necessità di stringere i tempi.

Antonio Platz
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Commenta questo articolo


Codice di sicurezza
Aggiorna

avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.