Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Prada Prete 173dc

Prada: presidenti sezioni Ass. ex Guardie Svizzere

Domenica 24 giugno la Parrocchia di Prada ha avuto il piacere e l’onore di accogliere i partecipanti alla Conferenza annuale dei presidenti delle varie sezioni dell’Associazione ex-Guardie Svizzere Pontificie svoltasi per la prima volta in Valposchiavo e conclusasi con la partecipazione alla S. Messa nella Solennità liturgica della Natività di San Giovanni Battista presso la chiesa di San Bernardo di Chiaravalle a Prada.

Erano presenti oltre ai Presidenti delle 13 Sezioni e familiari dell’Associazione, il responsabile del reclutamento il signor Bernhard Messmer da Glarona e il Comandante del Corpo della Guardia Svizzera Pontificia il Colonnello Christoph Graf venuto apposta da Roma.

Don Davide, dopo aver salutato i convenuti, all’inizio della sua omelia ha ricordato che la comunità parrocchiale di Prada, negli ultimi 35 anni, ha donato alla Guardia Svizzera Pontificia tre dei suoi figli: Fernando Bracelli, Graziano Rossi e – notizia di questi giorni – il giovanissimo Samuele Menghini. La presenza nella nostra Parrocchia di giovani capaci di rispondere a grandi ideali prestandosi per un servizio unico come quello della Guardia e, pensando anche ad un altro giovane, da poco entrato nel seminario diocesano di Coira – ha continuato il Parroco – ci fa comprendere l’importanza della Parrocchia come madre delle vocazioni e grembo fecondo che genera alla Fede. Certamente, anche la Guardia Svizzera è una scuola di vita. Molti giovani durante il servizio hanno scoperto la loro vocazione: al matrimonio cristiano, al sacerdozio, alla vita consacrata. È questo un motivo di lode a Dio, ma anche di apprezzamento per il Corpo della Guardia.

Al termine della S. Messa, Don Davide ha invitato il Comandante a prendere la parola per offrire alla nostra comunità alcuni spunti di riflessione inerenti lo scopo e la vita della Guardia. Dopo aver ringraziato per l’ospitalità e l’amicizia conosciuta in questi giorni nella nostra valle, il Colonnello Graf ha sottolineato il «carattere vocazionale» del servizio della Guardia. Chi compie questa scelta di vita – ha sottolineato più volte – risponde a una chiamata. Non avrebbe senso infatti il giuramento che ogni 6 maggio le giovani reclute pronunciano, ossia servire il Sommo Pontefice «fedelmente, lealmente e in buona fede» e dare, se necessario, la propria vita per lui. Tutto ciò non lo si può fare né per soldi né per interessi personali. Sul pericolo del «carrierismo» anteposto a un servizio «per vocazione» ha poi citato la bella espressione del Cardinale Robert Sarah, riportata nel suo libro Dio o niente che dice: «L’uomo non è grande, se non quando è in ginocchio davanti a Dio».

Il Comandante con gratitudine ha poi ringraziato il nostro caro Don Davide e in generale quei Sacerdoti che non perdono occasioni di parlare ai giovani e alle loro comunità del servizio della Guardia, esortando la Parrocchia per così dire a collaborare con la Guardia nel farsi promotrice di questo servizio alla persona del Santo Padre e della Chiesa.

Al termine della S. Messa, dopo le foto di rito, il Comandante e gli altri membri dell’Associazione si sono trattenuti per uno scambio di saluti con i fedeli presenti per poi concedersi un momento conviviale pranzando in buona compagnia.

Vorrei ringraziare a nome dell’Associazione per la generosità e per la cordiale accoglienza in valle; Valposchiavo Turismo e la guida Patrizia Capelli, Il Monastero delle suore Agostiniane, La Ditta Fratelli Triacca SA, il Team del Bio-Bistro e il Team del Ristorante Capelli.

Acriter et fideliter.

Graziano C. Rossi
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Commenta questo articolo


Codice di sicurezza
Aggiorna

avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.