Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Sponsor Jenny

Concorso autunno in cornice cellulare f0f06

Familiari Curanti Cba2b

Grazie familiari curanti

In Svizzera una persona su quattro è un familiare curante. I familiari curanti sostengono regolarmente una persona la cui salute o autonomia è compromessa. In occasione della Giornata intercantonale di mobilitazione in favore dei familiari curanti che ricorre il 30 ottobre 2022, diversi Cantoni, tra cui i Grigioni, esprimono la loro gratitudine con un'iniziativa destinata ai familiari.

I familiari curanti svolgono un ruolo fondamentale nella nostra società. Sovente persone anziane, malate o portatrici di handicap possono continuare a vivere a casa soltanto grazie al sostegno fornito dalla propria famiglia. Praticamente ognuno di noi conosce una persona che svolge compiti di assistenza o addirittura accompagna in prima persona qualcuno la cui salute o autonomia è compromessa.
Al fine di poter fornire maggiore sostegno ai familiari curanti nel loro prezioso lavoro e per esprimere loro maggiore riconoscimento e stima, l'Ufficio dell'igiene pubblica sta elaborando un piano d'azione. Il piano d'azione grigionese dovrà prevedere offerte di sgravio e di sostegno per rendere possibile un sostegno duraturo da parte dei familiari ed evitare situazioni di sovraccarico nelle famiglie. Oltre a ciò esso dovrà proporre misure per l'indennizzo dei familiari che riducono la loro attività lavorativa a favore dell'assistenza e della cura di altri membri della famiglia.

Una piccola pausa per i familiari curanti il 30 ottobre 2022
Il 30 ottobre, in occasione della Giornata dei familiari curanti l'Ufficio dell'igiene pubblica insieme a diverse organizzazioni specialistiche ringrazierà con un caffè tutti coloro che quotidianamente si prendono cura dei loro familiari malati e bisognosi di aiuto. Anche le famiglie e gli interessati sono cordialmente invitati. L'iniziativa vuole essere un'occasione per concedere una piccola pausa ai familiari curanti e assistenti. Con questa iniziativa l'Ufficio dell'igiene pubblica intende richiamare l'attenzione sul fatto che è importante, soprattutto per i familiari curanti, pensare a se stessi e fare il pieno di energia per rimanere in salute.
L'impegno quotidiano dei familiari curanti deve essere reso visibile e deve essere onorato. «Ognuno di noi può dare una mano ai familiari curanti, sostenerli nelle faccende quotidiane o concedere loro una pausa», afferma il Consigliere di Stato Peter Peyer.
Condividendo la loro storia sui canali digitali con l'hashtag #graziefamiliaricuranti, i familiari curanti possono ispirare altri che si prendono cura di qualcuno a farsi avanti. L'iniziativa è sostenuta dai Cantoni di Ginevra, Vaud, Friburgo, Giura, Neuchâtel, Vallese, Ticino, Berna e Grigioni.

Possibilità di sostegno e di sgravio
Sulla piattaforma cantonale www.angehoerige-betreuen.gr.ch i familiari curanti trovano tutte le informazioni relative alla Giornata dei familiari curanti e ai bar che partecipano all'iniziativa. Le organizzazioni specialistiche elencate sul sito web saranno presenti in loco per rispondere a domande e per ascoltare.
Inoltre sulla piattaforma sono disponibili informazioni relative a possibilità di sostegno finanziario o di sgravio personale esistenti, ma anche suggerimenti su come conciliare questo impegno con l'attività lavorativa. La piattaforma permette ai datori di lavoro di informarsi in merito ai loro diritti e ai loro doveri e fornisce loro idee su come sostenere i propri collaboratori in situazioni difficili. Un elemento importante della piattaforma è costituito dall'ampia banca dati di contatti e di indirizzi di servizi di sostegno.

Redazione 150
Ufficio dell'igiene pubblica dei Grigioni
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Twitter
Commenta questo articolo


avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Il Grigione Italiano

Strada S. Bartolomeo 1A
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.