Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Sponsor Jenny

210915 mbe GES WieGehtsDir online Banner 918x112px c9595

 

Concorso autunno in cornice cellulare 5f741

Lettere Dalla Svizzera 3e964

Lettere dalla Svizzera alla Valposchiavo

Ecco il programma di Lettere dalla Svizzera alla Valposchiavo, con una decina di autori da tutte le aree linguistiche nazionali (e riportati in ordine sparso): Dragica Rajčić Holzner, Pedro Lenz, Pierre Lepori, Doris Femminis, Olimpia De Girolamo, Ruth Gantert, Yari Bernasconi, Noëlle Revaz, Odile Cornuz, Dumenic Andry, oltre a incontri dedicati a Viceversa Letteratura e Pro Grigioni Italiano.

Se il plurilinguismo è una delle più grandi ricchezze culturali della Svizzera, il festival «Lettere dalla Svizzera alla Valposchiavo», a Poschiavo dal 1º al 3 ottobre vuole dargli spazio mettendo in dialogo, su tre giorni, una decina di autori particolarmente attivi, molti dei quali pluripremiati, in una miscellanea di mondi e stili linguistici, individuati dagli ideatori (Begoña Feijoo Fariña , coordinatrice del Progetto, insieme a Walter Rosselli e Fabiano Alborghetti) a dare riscontro delle letterature svizzere di questo primo quarto del XXI secolo.

Questi gli ospiti: Dragica Rajčić Holzner (2 ottobre), Pedro Lenz (3 ottobre), Pierre Lepori (3 ottobre e, come moderatore, 2 ottobre), Doris Femminis (2 ottobre), Olimpia De Girolamo (moderatrice sia il 2 che il 3 ottobre), Ruth Gantertm (moderatrice 2 ottobre), Yari Bernasconi (moderatore 3 ottobre), Noëlle Revaz (2 ottobre), Odile Cornuz (3 ottobre), Dumenic Andry (2 ottobre), oltre all’incontro a più voci con gli autori presenti e già intervistati da Viceversa letteratura (2 ottobre) e la presentazione del libro di Daniele Dell’Agnola a cura della Pro Grigioni Italiano (3 ottobre).

Gli autori in dettaglio

DRAGICA RAJČIĆ HOLZNER: individuata per il suo processo di translinguismo letterario, scrivendo oggi in tedesco, una lingua diversa dal croato, sua lingua madre. Lei ne è esponente di spicco, avendo tra l’altro vinto il premio svizzero di letteratura nel 2021;

PEDRO LENZ: pluripremiato, presente, fra le altre, per la sua attività nel gruppo Bern ist überall (nel loro manifesto si afferma tra l’altro: «Chiediamo l’uguaglianza di tutte le lingue») di carattere multilinguistico;

PIERRE LEPORI: presente sia come autore, per la sua attività di produzione letteraria in ambiti diversi  (poesia, prosa, teatro) e di autotraduzione/plurilinguismo; sia come moderatore a causa della sua grande conoscenza della letteratura (svizzera francofona) e per la capacità di mediare incontri passando da una lingua all'altra;

DORIS FEMMINIS: per la sua capacità di raccontare personaggi complessi tratteggiandone i diversi aspetti caratteriali e regalando ai lettori l’autenticità di esperienze umane sconosciute;

OLIMPIA DE GIROLAMO: per la sua capacità di addentrarsi nel lavoro di scrittura altrui e di coglierne e saperne trasmettere aspetti profondi e strutturali;

RUTH GANTERT: per la sua abilità di mediatrice culturale e per la sua grande conoscenza e competenza in ambito letterario svizzero;

YARI BERNASCONI: importante esponente della più recente letteratura svizzera, in sintonia dinamica con Pedro Lenz nell’incontro con l’autore bernese;

NOËLLE REVAZ: voluta per la sua scrittura innovativa e d’impatto, capace di raccontare mondi inimmaginati in maniera precisa e originale. Insignita di parecchi premi letterari, fra cui il premio svizzero di letteratura nel 2015 con L’infini livre (Zoé, 2014);

ODILE CORNUZ: per la varietà di stili e forme (scrive prose poetiche e drammi e collabora con diversi teatri francofoni). Nel 2021 legge il testo Flou in seno alla «Sélection suisse en Avignon». Fondatrice del «Jukebox littéraire» con Antoinette Rychner;

DUMENIC ANDRY: è uno dei maggiori poeti contemporanei di lingua retoromanza. Insignito di parecchi premi letterari, fra cui il premio svizzero di letteratura nel 2018 con Sablun (Chasa Editura Rumantscha, 2017; tradotta in italiano, francese e tedesco). La recente traduzione di Sablun in italiano è di grande interesse per il festival.

Due incontri sono affidati a due entità che tanto fanno per la letteratura svizzera, la prima è VICEVERSA LETTERATURA per la sua natura di spazio dedicato alla produzione letteraria svizzera e al plurilinguismo nazionale, e per aver ospitato quasi tutti gli autori scelti dal comitato di programmazione in numeri passati della rivista.

La seconda è la PRO GRIGIONI ITALIANO – Pgi per la sua attenzione alla minoranza linguistica italiana nei Grigioni, per aver pubblicato un testo nelle tre lingue cantonali e per la sua storica, costante e preziosa presenza sul territorio.

Il comitato artistico

Lettere dalla Svizzera alla Valposchiavo - che in questa prima edizione prevede una decina di incontri con alcuni degli autori più noti del panorama nazionale, oltre a uno spettacolo inaugurale e in parallelo ampio spazio per le attività didattiche - nasce da un’idea di Begoña Feijoo Fariña, coordinatrice del Progetto, e si avvale di un comitato di programmazione composto da Walter Rosselli (scrittore e traduttore dal romancio e dal francese) , Fabiano Alborghetti (poeta e promotore culturale, Premio svizzero di letteratura 2018 e Presidente della Casa della letteratura per la Svizzera italiana) oltre che dalla stessa Begoña Feijoo Fariña (scrittrice e promotrice culturale in ambito teatrale e letterario).

«Lettere dalla Svizzera alla Valposchiavo» è reso possibile grazie a: Percento Culturale Migros, Promozione della Cultura / Grigioni, Fondazione Jan Michalski, Prolitteris, Landis & Gyr Stiftung, Fondazione della Mobiliare, Wilhelm Doerenkamp-Stiftung, Fondazione Oertli, Lia Rumantscha, Promozione Cultura Poschiavo, Banca Cantonale Grigione, Comune Brusio, Stavros Niarchos Foundation, Repower, Fondazione Willi Muntwyler, Buono Svizzero del Libro.

Con il Media partneriato di SRG SSR e la collaborazione di Casa della letteratura per la Svizzera Italiana, Valposchiavo Turismo, Pro Grigioni Italiano, Viceversa letteratura, Scuole comunali di Poschiavo, Edizioni Svizzere della Gioventù.

https://lettereallavalposchiavo.ch/

Programma

1º OTTOBRE 2021

ore 20:00: Presentazione del progetto e del programma 2021

ore 20:45: Performance di musica contemporanea. Ideatrice, composizione e voce: Federica Gennai. Collaborazione con musicisti attivi sul territorio. Esecuzione: Federica Gennai, Emma pola, Michele De Piazzi, Antonio Zanolari.

2 OTTOBRE 2021

ore 10:00: incontro con Doris Femminis (Premio svizzero letteratura 2020), mediatrice Olimpia De Girolamo

ore 11:30: incontro dedicato a Viceversa Letteratura, letture e brevi incontri con gli autori del programma che sono stati ospiti di uno numero della rivista

ore 14:00: incontro con Noëlle Revaz (Premio Schiller 2002, Premio Alpha dei Cantoni di Berna e del Giura 2011, Premio svizzero letteratura 2015) mediatore Pierre Lepori

ore 16:00: incontro con Dragica Rajcic Holzner (Premio svizzero letteratura 2021) mediatrice Ruth Gantert

ore 20:00: incontro con Dumenic Andry (Premio Schiller 2009, Premio svizzero letteratura 2018) mediatore Walter Rosselli

3 OTTOBRE 2021

ore 10:00: incontro con Pierre Lepori (Scrittore e traduttore, Premio Schiller 2004) mediatrice Olimpia De Girolamo

ore 11:30: presentazione La luna nel baule di Daniele dell’Agnola, pubblicazione collana letteraria della Pro Grigioni Italiano

ore 14:00: incontro con Pedro Lenz (Scrittore, membro dei gruppi Hohe Stirnen e Bern ist überall) mediatore Yari Bernasconi

ore 16:00: incontro con Odile Cornuz (Scrittrice di prosa, poesia e teatro, premio Bachelin 2019) mediatore Pierre Lepori

Grigione Antonio Platz
Antonio Platz
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Twitter
Commenta questo articolo


avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Strada S. Bartolomeo 1A
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.