Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Sponsor Jenny
Roveredo 2bcfe
Una veduta dall'alto di Roveredo (foto d'archivio)

COVID19: misure dello Stato Maggiore Regione Moesa

Richiamati i precedenti comunicati dello Stato Maggiore (SM) Regione Moesa, sotto la coordinazione dello Stato Maggiore cantonale (SMCC) e d’intesa con lo SM Regione Moesa, è decretato:

  • Sono proibiti gli assembramenti organizzati o spontanei con più di cinque persone;
  • Per le persone che hanno compiuto 65 anni e per i gruppi definiti vulnerabili e quindi particolarmente esposti al rischio di complicazioni gravi che possono metterne in pericolo la vita, è disposto quanto segue:
  1. devono restare a casa;
  2. devono evitare di accudire minorenni;
  3. divieto di recarsi personalmente ad effettuare acquisti ma di usufruire del sostegno dei parenti, del servizio a domicilio dei negozianti, dei volontari o dei servizi comunali appositamente organizzati per la consegna a domicilio della spesa;
  4. possono uscire per motivi medici, per improrogabili motivi di lavoro nell'ambito di un'attività autorizzata e per
  5. svolgere attività motoria rispettando le norme igieniche accresciute e di distanza sociale;
  6. possono utilizzare il trasporto pubblico solo per necessità mediche o professionali.

Le violazioni dei divieti saranno punite con una multa disciplinare di franchi 100.- analogamente all'ordinanza 2 COVID-19.

Lo SM Regione Moesa ha richiesto al Consiglio di Stato:

  • restrizioni in ambito edile ed industriale;
  • sostegno finanziario cantonale alle imprese. Lo Stato Maggiore cantonale (SMCC) in coordinazione con lo SM Regione Moesa, la Polizia cantonale e/o le polizie comunali, vigila sul rispetto delle presenti disposizioni.
  • Il presente comunicato è pubblicato in forma elettronica sul sito della Regione Moesa e sul sito dei Comuni.
  • Nella sua risposta il Governo ci informa che la richiesta sarà evasa tramite decreto cantonale nelle prossime ore (vedi comunicato seguente, ndr).

misure sopraindicate entrano in vigore il 23 marzo 2020 e rimangono in vigore fino a nuovo avviso.

Per la Regione Moesa

Il Presidente: Christian De Tann

Per lo Stato Maggiore (SM) Regione Moesa

Il Capo Stato Maggiore (CSMRM):  Moreno Monticelli

 

Risposta dello Stato Maggiore Cantonale di Condotta (SMCC) a riguardo della richiesta dello Stato Maggiore (SM) Regione Moesa per la chiusura dei cantieri 

Facciamo riferimento alla domanda posta allo SMCC concernente la chiusura di tutti i cantieri della Regione Moesa, alla quale intende procedere lo SM di condotta regionale. Questo dopo che il Cantone Ticino ha espresso in data odierna (sabato 21 marzo, ndr)  l'intenzione di fare lo stesso sul suo territorio cantonale. 

A questo proposito osserviamo quanto segue: 

  • Il Consiglio Federale ha ripetutamente sottolineato che i cantieri non possono essere interessati da chiusure se sono rispettate le direttive dell'Ufficio federale della sanità pubblica concernenti l'igiene e il distanziamento sociale. La Confederazione ha disciplinato questo aspetto in via definitiva (cfr. allegato art. 7d Ordinanza 2 COVID-19). Il Cantone, le Regioni o i Comuni non dispongono di competenze che vadano oltre quelle della Confederazione. 
  • Si deve partire dal presupposto che le conseguenze finanziarie di queste chiusure non saranno assunte dalla Confederazione. Vi è per contro da attendersi che simili chiusure siano illecite e che quindi la regione o i Comuni potrebbero trovarsi confrontati ad un caso di responsabilità dello Stato ovvero dover risarcire le imprese di costruzione per il danno cagionato. 
  • Ciò che la Confederazione non ha escluso è un controllo di tali cantieri per verificare se le prescrizioni relative alle norme igieniche e alla distanza sono rispettate. La competenza per i controlli spetta in linea di principio all'Ispettorato del lavoro e alla SUVA. Qualora le direttive non fossero rispettate, quale primo passo questi organi possono disporre dei correttivi e quale ulteriore passo chiudere questi cantieri. 

In sintesi, lo SMCC qualifica come illecita una chiusura generalizzata dei cantieri nella Regione Moesa e sconsiglia perciò di intraprendere questo passo. 

L’ordinanza 2 sui provvedimenti per combattere il coronavirus (COVID-19) è consultabile al link: 

https://www.admin.ch/opc/it/classified-compilation/20200744/index.html 

Per ulteriori informazioni è disponibile il link del Cantone Grigioni: 

www.gr.ch/coronavirus, Servizio di comunicazione 

Redazione 150
Comunicato stampa
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Twitter

Commenta questo articolo


Codice di sicurezza
Aggiorna

avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.