Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
SB Carozzon3 53d32

Il Carrozon 2018 è partito

Lo swing gitano e folk del trio Blue Manouche, di cui fanno parte i due responsabili del settore musicale dell’Associazione, Fredy Conrad e Gioni Nicola, ha reso speciale la serata di apertura della stagione estiva 2018.  Tra i profumi della griglia e i freschi ristori, la loro professionalità nell’uso degli strumenti ha saputo creare un’atmosfera, trasportando il pubblico presente in una festa di sonorità nomadi, coinvolgenti e cariche di emozioni.

Il programma del Carozzon per l’estate 2018 prevede molti altri incontri musicali, tra cui spicca il concerto rock dei No Head Birds, cover band dei Rolling Stones, che si esibiranno a partire dalle ore 21 del 14 luglio. Ma il carrozzone-palcoscenico allestito nello spazio dell’abetaia, verrà calcato da diversi gruppi e cantautori fino ad ottobre e viene messo a disposizione di tutti i musicisti emergenti del territorio che desiderino approfittarne per far conoscere e crescere la loro esperienza musicale. Con lo stesso spirito di collaborazione l’Associazione, che ha già destinato un carrozzone all’allestimento di esposizioni riservate ad artisti emergenti che si alterneranno con ritmi quindicinali, è pronta ad accogliere e prendere in considerazione diverse proposte per animazioni di vario genere. Dal teatro alla danza, dalla poesia all’esposizione di prodotti artigianali o alimentari di provenienza locale, la volontà è quella di offrire al bellissimo spazio naturale della Bassa di San Vittore uno spettacolo fatto di ristoro e di culture in movimento. Anche a questo scopo la collaborazione con qualunque altra associazione, culturale, sportiva, artigianale, con scopi benefici, sociali o altro, sarebbe ben accetta e considerata come un’opportunità.

Alla base del progetto di cui stiamo parlando, sta l’intuizione che Stefano Fibbioli, detto Tuto, ebbe nel 2017 ottenendo il permesso di installare un primo carrozzone nell’area, vicinissima al corso del fiume Moesa, attrezzato per la realizzazione di un bar-grill che ha iniziato, con un po’ di musica e riutilizzando la pista da ballo precedentemente voluta dalla Pro San Vittore, a ricreare un ambiente conviviale per chi cercava, all’ombra dei pini, un po’ di ristoro nei pomeriggi assolati e nelle calde serate estive.

Da allora il suo carrozzone ha continuato a funzionare fornendo fresche bevande e buone grigliate ma ha anche trovato degli amici che hanno arricchito l’offerta dello spazio con la possibilità, per esempio, di scegliere e leggere sul posto libri messi a disposizione dall’Associazione Ondemedie nel carrozzone «Libri al sole». Oggi è possibile anche accostarsi alla benefica influenza delle Campane Tibetane nel carrozzone gestito da Petra Wiss o di avvicinarsi alla figura affascinante di Frida Kahlo entrando nel carrozzone-installazione a lei dedicato da Giovanna Nicola detta Jonny.

L’attività programmata prevede anche momenti di lettura di storie, a cura di Monica Rizzi e Victoria Miriel, dedicate in particolare ai bambini, che verranno poi accompagnati in un laboratorio di pittura nel quale colori e forme permetteranno loro di esprimere le emozioni provate durante la narrazione.

Il Carozzon del Tuto, che si presenta come società senza scopo di lucro e si sostiene sul volontariato dei suoi aderenti, attraverso le sue attività sostiene anche iniziative umanitarie importanti: la collaborazione con l’associazione attiva nell’ambito del sociale Ondemedie e con il Soccorso operaio svizzero, rende possibile la manutenzione dell’area boschiva e del sottobosco che vede ogni settimana l’impegno di alcuni eritrei richiedenti asilo. Con decespugliatori e tosaerba, questi giovani intervengono garantendo la cura e la pulizia del luogo. Compito che Tuto Fibbioli si era assunto nei confronti del Municipio di San Vittore come condizione vincolante per l’utilizzo dell’area agli scopi prefissati e che oggi diviene anche strumento per offrire agli asilanti un’attività dignitosa e motivante per la sua utilità.

La Sindaca di San Vittore, Nicoletta Noi-Togni, interrogata sull’iniziativa, esprime la sua approvazione rispetto al tentativo di ridare vita ad uno spazio che già in passato aveva vissuto importanti momenti di aggregazione ricreativa grazie alla Pro San Vittore. Ritrovare la vecchia pista da ballo, voluta in passato e abbandonata da anni, vedendola acquisire valore grazie alle offerte culturali proposte, è come ritrovare l’energia di un antico progetto di condivisione dello spazio pubblico, che rinasce allargando i suoi orizzonti a tutto il territorio.

I componenti dell’associazione concordano pienamente sul concetto di spazio condiviso e sottolineano come gli spazi verdi intorno all’area occupata dalle strutture possano essere liberamente utilizzate per pic-nic autonomi e senza vincoli: magari approfittando di un libro da leggere su una comoda chaise longue, gratuiti e a portata di mano.

Qualcuno ha persino recentemente usufruito dei tavoli e delle strutture ricettive del Carozzon per organizzare merende private: l’Associazione si è limitata a chiedere un minimo contributo per l’utilizzo dei tavoli, come forma di sostegno all’organizzazione delle attività ed ha accolto con piacere l’iniziativa dei gruppi autonomi.

La presidentessa dell’Associazione Simone Cattaneo si ritiene orgogliosa di aver potuto contribuire allo sviluppo del progetto del Carozzon ideato dagli artisti-animatori, occupandosi degli aspetti burocratici e organizzativi. Ritiene il lavoro fin qui svolto, sulla scia dell’intuizione del socio onorario Tuto, una valida azione per l’animazione dell’unico spazio aperto comune a carattere ricreativo del paese e rivolge un appello a tutti coloro, privati o associazioni, che desiderino collaborare all’organizzazione degli eventi, perché si facciano avanti.

La prossima occasione per partecipare potrebbe essere il Mercantico brocante-antiquariato, vintage e collezionismo, previsto per domenica 8 luglio, il cui spazio espositivo è aperto a chiunque desideri approfittarne: basta prendere contatto tramite Facebook o telefonando in orari d’ufficio al numero 091 290 81 17.

Margherita Gervasoni
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Commenta questo articolo


Codice di sicurezza
Aggiorna

avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.