Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Sponsor Jenny
Console Note 2019 6849 A0dd6
Concerto in Casa Console con il pluridiplomato pianista Axel Trolese (classe 1997) e gli attori Sarah Sammartino e Pietro Mossa

Casa Console oltre la musica

22-08-2019

Concerto in Casa Console: oltre la musica

Il concerto LeAltreNote in Casa Console, sabato 17 agosto 2019, non comprendeva soltanto musica pianistica con Axel Trolese, ma anche una recita a due. È una prima per Poschiavo perché lo stesso concerto è stato riproposto il giorno dopo in Valdidentro.

È stata certamente una manifestazione molto particolare perché intercalata alla musica c’erano alcune recite a due, che hanno impegnato il pubblico nel comprendere il significato di quei testi. Già, perché in effetti non si trattava di una recita con una rispettiva storia, una sceneggiatura da seguire con ansia, curiosi di conoscerne il finale. No. Comprendeva per il vero testo con chiare allusioni che avevano quale perno la storia dei compositori, Robert e Clara Schubert, nonché Johannes Brahms, e dei loro rispettivi brani.

LeAltreNote Valtellina Festival nel 2019 festeggia dieci anni di prosperosa attività, che a partire dall’inizio ha via via acquisito grande notorietà. Insomma, ogni anno si aspetta che LeAltreNote preparito un complesso programma di concerti. Quest’anno è iniziato il 30 luglio a Sernio e terminerà l’8 settembre a Lanzada. I conerti non sono tutti uguali. In effetti comprendono un’abbondante varietà di compositori e rispettivi brani.

La recita di sabato sera in Casa Console, Museo d’arte, aveva quale spunto la seguente frase: «Mia buona, cara Clara, ci fu un tempo che ero un uomo povero, abbattuto. Non sapevo più né pregare né piangere. Cuore freddo, occhi rigidi, Ed ora? Tutto è mutato».

Il battibecco fra l’attore Pietro Mossa, che ne è anche l’autore del testo, e l’attrice Sarah Sammartino inizia proprio con riferimento a Robert Schumann, le cui composizioni durante il periodo prematrimoniale non trovarono favori di pubblico. Innamoratosi della figlia del suo maestro, Clara Wieck, lei stessa grande pianista e compositrice, chiese la sua mano, che venne rifiutata dal padre, il quale, malgrado ritenesse Robert un grande talento, caratterialmente lo giudicava di scarso equilibrio mentale. Si sposarono comunque il 12 settembre 1840 e i primi anni di matrimonio per Robert furono felicissimi e fecondi nelle sue composizioni.

Remo Tosio
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Twitter

Commenta questo articolo


Codice di sicurezza
Aggiorna

avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.