Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Sponsor Jenny

BAnner cellulare 55fe2

Grigioni Stemma 50ed4

Positivo il consuntivo 2023 del Cantone

Il Cantone dei Grigioni ha chiuso il 2023 con un'eccedenza di 162,4 milioni di franchi, quando era attesa intorno ai 100 milioni. Tuttavia, l'importo è significativamente inferiore a quello dell'anno precedente.
Benché il risultato globale del conto economico sia di 43,2 milioni di franchi minore rispetto al 2022, il dato è positivo e rafforza la posizione finanziaria del Cantone, indica il Dipartimento delle finanze e dei comuni in un comunicato odierno. Nel 2023, il capitale proprio liberamente disponibile è aumentato di 122,7 milioni di franchi, raggiungendo gli 858 milioni.
Nel 2022, i Grigioni hanno beneficiato di una distribuzione di utili di 92,4 milioni di franchi da parte della Banca nazionale svizzera. "Nel 2023 questa entrata importante è però venuta a mancare, ma è stata comunque compensata in ampia misura attraverso la forte crescita di altri ricavi", ha dichiarato il direttore del Dipartimento Martin Bühler (PLR) in una conferenza stampa.

Tasse, energia idroelettrica e patrimonio
Sono stati tre i settori determinanti: l'aumento delle entrate fiscali, le attività finanziarie e i proventi provenienti dal comparto idroelettrico. Il gettito fiscale è stato superiore di 27,2 milioni di franchi rispetto all'anno precedente. Gli interessi e le variazioni di valore da attività finanziarie sono aumentati rispettivamente di 8 e 25,5 milioni. Dal settore idroelettrico il Cantone ha ricavato 29 milioni in più rispetto al 2022. Un altro fattore importante sono stati risparmi per 182 milioni di franchi, di cui 61 milioni in minori contributi a enti locali e a terzi.

Maggiori investimenti
Dopo il periodo del coronavirus, vi è stata una certa necessità di recuperare il ritardo in termini di investimenti. Nel 2023 i Grigioni hanno investito 46,1 milioni di franchi in più rispetto all'anno precedente. "Si sta tornando alla normalità", ha dichiarato il segretario del Dipartimento delle finanze Urs Brasser davanti ai media. "L'importo maggiore di 26,6 milioni di franchi è stato speso a favore di terzi, per esempio per la costruzione della clinica psichiatrica per bambini e adolescenti a Coira, gestita dai Servizi psichiatrici dei Grigioni".
Anche per il futuro le autorità cantonali prevedono contributi agli investimenti sempre maggiori. Nel prossimo esercizio finanziario, il tunnel di drenaggio sotto il villaggio di Brienz/Brinzauls, minacciato da franamento, costerà al Cantone circa dieci milioni di franchi. Nei Grigioni si prevede un aumento degli investimenti nel settore edile a partire dal 2025.
Mentre le previsioni per l'esercizio 2024 rimangono ancora nelle cifre nere, con un esercizio positivo che si aggira sui 50 milioni di franchi, l'Amministrazione cantonale prevede un aumento del deficit a partire dal 2025. Le ragioni sono molteplici. Saranno ridotti i contributi della Perequazione finanziaria nazionale. Inoltre i tagli fiscali previsti comporteranno una minor entrata di 30 milioni di franchi a partire dal 2025 e di altri 20 milioni di franchi dal 2027 in poi. Inoltre, si prevedono aumenti dei costi nel settore sociale e in quello sanitario.

Redazione 150
Keystone-ATS
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Twitter
Commenta questo articolo


avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Il Grigione Italiano

Strada S. Bartolomeo 1A
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.