Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento

unitimadistanti

Moretti Aee1b

Hanno ritirato i "moretti" dagli scaffali

Dicono che «Morenkopf», testa di moro, sia una parola razzista. A causa di ciò uno dei più grandi distributori della catena alimentare svizzera li ha ritirati dagli scaffali. Da alcuni anni giravano proteste anti-razziste – si tratta sicuramente di esaltati – che ritengono quei «moretti» un nome discriminatorio. La stessa azienda alimentare li ha rimessi negli scaffali con la denominazione «Schaumkuss», baci di schiuma.

Un altro colosso degli alimentari svizzero ha scelto invece il nome «Choco-Köpfli», testina di cioccolata, al posto di «Morenkopf».

Si tratta di un prodotto, in italiano noto come «moretto», che risale al 1946 per opera dell’azienda argoviese Dubler. Esso consiste in una base a cialda con sopra un’anima cremosa, il tutto avvolto in un delizioso cioccolato. È una vera squisitezza. Noi qui a Poschiavo lo abbiamo sempre chiamato «morakof». Sono certo che così rimarrà nella mente della gente, alla faccia del razzismo immaginario.

Basta, non si può più chiamarlo «Morenkopf», testa di moro o moretto, perché alcuni sostengono che sono denominazioni razziste. Ma per favore! Qui ci stiamo bevendo il cervello. Che questa parola sia razzista ne hanno parlato vari giornali ma in special modo il canale televisivo «World Today» della BBC (British Broadcasting Corporation). Probabilmente è gente che non sa come passare il tempo per cui mandano frecce a dritta e a manca, tanto per fare notorietà e pubblicità gratuita.

Chissà quanti altri prodotti vanno ritirati perché hanno una denominazione che, secondo quelle teste calde citate prima, è razzista. Pensiamo per esempio agli «strozzapreti», il cui nome si riferisce a diversi tipi e forme di paste fatte a mano, tipiche dell’Italia centrale e meridionale. Allora come la mettiamo con il razzismo verso i preti? Perché non li mettiamo sulla stessa linea della testa di moro, che il vocabolario italiano definisce «tonalità di marrone scuro», mentre moretto viene definito «ragazzo di colore». Forse che i preti sono meno importanti dei mori? Ma per favore!

Siamo tutta gente dello stesso mondo: bianchi, neri, rossi e gialli con le rispettive sfumature a secondo del luogo di nascita. Secondo l’insegnamento di Cristo siamo anche tutti fratelli. Allora come la mettiamo? Probabilmente stiamo diventando tutti matti, maniaci e perversi. A me sembra un mondo alla rovescia, oppure sono troppo vecchio io per accettare queste stupidaggini.

Grigione Remo Tosio
Remo Tosio
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Twitter

Commenta questo articolo


Codice di sicurezza
Aggiorna

Commenti  

#1 paolo 14.06.2020 18:35
Quanto hai ragione Remo ! Parole sante

avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.