Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Sponsor Jenny
20190411a EBD Rheintal Lostallo  W 1200  H 0 2fdc9
Foto Polizia GR

Chiarita serie di furti con scasso e veicoli

La Polizia cantonale dei Grigioni è riuscita ad identificare un altro autore della serie di furti con scasso degli anni 2012-2015. All'uomo un cittadino moldavo viene contestata la partecipazione a 22 furti con scasso e furti di veicoli.

Ai primi di marzo 2019 le autorità austriache hanno estradato al Ministero pubblico dei Grigioni un 31. enne moldavo, che aveva scontato una pena detentiva in Austria. All'uomo, sono contestati oltre ad altri delitti, la partecipazione a 15 furti con scasso e a sette furti di veicoli, reati perpetrati nei mesi di novembre e dicembre del 2012 e nell'aprile 2015. La refurtiva ammonta a circa 212'000 franchi e i danni materiali a oltre 49'000 franchi.

Il cerchio si chiude inesorabilmente.
Quattro cittadini moldavi erano già stati in precedenza arrestati dalla Polizia cantonale dei Grigioni nell’aprile del 2014, dopo la commissione di un furto con scasso a Coira (si rinvia al nostro comunicato stampa del 14.04.2014). Nel febbraio 2017 i Carabinieri avevano arrestato in Italia un altro membro della banda moldava, nei cui confronti pendeva un mandato d’arresto internazionale. L’uomo venne successivamente consegnato al Ministero pubblico dei Grigioni (si rinvia al nostro comunicato stampa del 04.12.2017). Le indagini congiunte della Polizia cantonale dei Grigioni e del Ministero pubblico dei Grigioni non sono ancora concluse.

Articoli correlati

Redazione 150
Mediendienst Kapo GR
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Twitter

Commenta questo articolo


Codice di sicurezza
Aggiorna

avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.