Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Sponsor Jenny
Caffesport Ruspa 9b318

Il Borgo di Poschiavo sempre più attrattivo

Prosegue la ristrutturazione di vecchie case e il rinnovo di ambienti pubblici all’interno del Borgo di Poschiavo, soltanto pochi anni fa si temeva lo spopolamento e il progressivo abbandono degli stabili in centro. Oggi, al contrario, Poschiavo sta conoscendo una seconda rinascita: molte case sono state risanate e riportate all’antico splendore, contribuendo così alla rivalutazione del centro storico e all’incremento del turismo.

Caffè Sport, un biglietto da visita per il Borgo

Non è certo passato inosservato, la scorsa settimana, l’avvio ai lavori per la ristrutturazione dello stabile del Caffè Sport (ex Caffè e Bigliardo De’ Olgiati) situato all’imbocco del Borgo di Poschiavo. Se da una parte un pezzetto di quel che eravamo se ne va con la demolizione della parte anteriore del Caffè Sport, dall’altra il casamento che da anni versava in condizioni fatiscenti verrà finalmente risanato, regalando un accesso al paese molto diverso rispetto a quello attuale. Lo stabile del Caffè Sport verrà ristrutturato esternamente, rispettando la struttura originaria, mentre al suo interno verranno collocati degli uffici e un appartamento. Sul lato frontale troveranno spazio dei parcheggi e un’area verde.

Ristorante Flora, una nuova pizzeria

Attualmente in fase di profonda ristrutturazione anche i locali del Ristorante Flora, adiacente alla piazza dell’Hotel Suisse, l’ambiente cambierà completamente i connotati al suo interno, mentre la gestione a quattro mani sarà affidata a Massimo Tuena e Gioele Gianoncelli. “La novità principale del Ristorante Flora è che oltre al servizio bar e alla ristorazione con cucina regionale e internazionale, diventerà anche una pizzeria”, afferma Tuena. Secondo alcune indiscrezioni, sembra che anche il nome dello stesso ristorante verrà cambiato e non sarà più lo stesso.

Ristorante Centrale, ampliamento della struttura

Tra le nuove ristrutturazioni all’interno del Borgo di Poschiavo figura anche il Ristorante Centrale che si ripropone a indigeni e turisti sotto nuova veste. “L’anno scorso abbiamo rinnovato la cucina del ristorante – così Pierino Semadeni, proprietario e gerente - e, quest’anno, grazie anche ad una nuova apertura verso il locale dell’ex Diana Bar abbiamo ingrandito gli spazi a disposizione dei nostri clienti. In questo modo l’offerta enogastronomica di piatti tipici locali potrà essere ampliata… ”.

Anche il Ristorante Centrale, dunque, si è allargato, incorporando - attraverso il recupero di un bellissimo mezz’arco che funge da passaggio - gli spazi dell’ex Diana Bar. Ciò a testimoniare che già anticamente le rispettive superfici erano comunicanti, quindi collegate tra loro.

Nella nuova sala da pranzo si trova anche un nostalgico jukebox, di quelli che hanno fatto la storia e le serate della nostra gioventù. “Questo vecchio jukebox è un modello Seeburg e funziona ancora perfettamente”, racconta Semadeni.

A lato del jukebox una lunga gradinata porta alla vecchia cantina, particolarmente indicata per degustazioni. L’area completamente rinnovata rispetta pienamente lo stato originale della costruzione.

La nuova sala da pranzo si affaccia direttamente sulla caratteristica piazzetta a sud, anche questo piccolo e incantevole angolo del Borgo verrà parzialmente sfruttato e valorizzato durante la stagione turistica.

Restyling per l’Hostaria del Borgo

Proseguendo lungo la Via da Mezz si giunge all’Hostaria del Borgo. Per questo edificio è previsto un restyling esterno che comprende il rifacimento del tetto e delle facciate, non si esclude però un ulteriore sviluppo in ambito turistico. “Lo stabile ha bisogno di un restauro per evitare danni irreparabili, visto che si tratta di un edificio signorile che si trova in una posizione centrale, vicino alla chiesa e a pochi passi dalla piazza comunale. Sarebbe un gran peccato non rivalutare dal punto di vista turistico anche i piani superiori dello stabile, ma al momento stiamo ancora valutando” spiega Giancarlo Plozza, proprietario dell’immobile.

Il Borgo di Poschiavo è in continua evoluzione. Ricordiamo anche il restauro della Casa Mini con pregevoli stucchi e dipinti che ne abbelliscono le facciate e gli interni dell’edificio. Poco fuori dal Borgo si sta costruendo la nuova sede della Banca Raiffeisen Valposchiavo che permetterà di risolvere definitivamente l’increscioso problema della sicurezza pedonale sulla strada cantonale e che agevolerà ulteriormente l’accesso al cuore del Borgo.

Per concludere Orlando Lardi, capodipartimento Turismo, economia e sicurezza: “Il Borgo viene ristrutturato, rinnovato ed è in continua trasformazione, è un segnale molto positivo per la nostra economia. Tuttavia tutto ciò non basta, bisogna lavorare insieme ad un concetto che possa attirare più gente in Valposchiavo. Recentemente si è letto sulla stampa locale di idee legate al mondo della Ferrovia retica e credo che proprio in questo ambito possano nascere sviluppi concreti”.

Lara Boninchi Lopes
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Twitter

Commenta questo articolo


Codice di sicurezza
Aggiorna

avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.