Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Bambino Scuola 2 2ac6c

Valposchiavo: bambini avvicinati da sconosciuti

Pochi giorni fa, in prossimità delle sedi scolastiche di San Carlo e l’Annunziata, degli sconosciuti hanno avvicinato dei bambini, invitandoli a salire sulla propria automobile. La notizia ha fatto il giro della Valposchiavo in breve tempo, suscitando timore e preoccupazione soprattutto tra i genitori dei bambini che normalmente si recano a scuola non accompagnati. La Polizia cantonale, da noi contattata, conferma due dei tre presunti casi, le indagini sono tutt'ora in corso per accertare la dinamica dei fatti e per risalire all'identità degli sconosciuti.

Nel primo pomeriggio di venerdì 26 ottobre, una bambina si stava recando a scuola quando all'altezza della fermata dell'autopostale, in prossimità della sede di San Carlo, è stata avvicinata da uno sconosciuto che l’ha invitata a salire sulla propria automobile. La bambina è corsa via spaventata, percorrendo la passerella ha raggiunto il piazzale scolastico. L’insegnante responsabile di sede, è stata la prima a raccogliere la testimonianza della bambina scossa da quanto accaduto.

La vicenda è stata segnalata alla Polizia cantonale, che tuttora sta effettuando i dovuti accertamenti del caso, al momento l’identità degli sconosciuti non è ancora nota agli inquirenti. La Direzione scolastica, in collaborazione con la Polizia cantonale, si è attivata distribuendo una circolare ai genitori degli allievi per informare in merito a quanto accaduto. La lettera informativa è stata distribuita dapprima nella sede di San Carlo e, in seguito, nella sede scolastica dell’Annunziata e a tutti gli allievi/e delle scuole dell’infanzia del Comune di Poschiavo.

Cari genitori, vi informiamo che venerdì pomeriggio 26.10.2018, un’allieva della sede racconta di essere stata avvicinata da un automobilista sconosciuto. All'arrivo a scuola, la stessa ha immediatamente informato la responsabile di sede. La situazione è rientrata senza ulteriori sviluppi. Il caso è stato segnalato alla polizia, la quale se ne sta occupando. Per ulteriori informazioni vi preghiamo di contattare direttamente la polizia di Poschiavo”, questo quanto apparso nel relativo foglio informativo.

“La Direzione scolastica – spiega la direttrice Sabina Paganini - ha incaricato gli insegnanti delle rispettive sedi, affinché gli allievi/e siano sensibilizzati rispetto la delicata tematica, in particolare su come bisogna comportarsi in situazioni del genere”.

“Sono preoccupato per mia figlia – afferma un genitore – non ci sono solo i bambini di dieci anni che ogni giorno si recano a scuola da soli, ma anche quelli più piccoli che frequentano la scuola dell’infanzia. Dopo la segnalazione di questi casi, la polizia deve effettuare maggiori controlli. Non voglio creare inutili allarmismi, ma mi pongo comunque degli interrogativi. Come ci dobbiamo comportare in questi casi, cosa fare per proteggere i nostri figli? Dopo quanto successo, possiamo ancora fidarci di mandarli a scuola senza che nessuno li accompagni?”


Abbiamo contattato l’Ufficio stampa della Polizia cantonale per avere più informazioni rispetto alla delicata vicenda che sta generando un comprensibile disagio tra la gente in Valposchiavo. Anche la popolazione può dare il proprio contributo, vigilando e segnalando alle autorità competenti casi sospetti.

In prossimità delle sedi scolastiche di San Carlo e dell’Annunziata delle bambine sono state invitate da uno sconosciuto a salire su un’automobile. Qual è la dinamica dei fatti, cosa è successo realmente?

Siamo a conoscenza di due segnalazioni a riguardo e al momento sono in corso le verifiche del caso. In entrambi i casi, un bambino è stato invitato a salire su un’automobile (un’automobile nera, l’altra bianca).

A che punto sono le indagini e come ha reagito la Polizia cantonale in seguito all'accaduto?

Stiamo verificando queste segnalazioni e abbiamo attuato i provvedimenti del caso. Sullo stato delle indagini non ci esprimiamo.

La situazione in questo momento è sotto controllo?

Osserviamo la situazione con attenzione in collaborazione con la Direzione scolastica e le Guardie di confine.

Se sì, quali misure sono state attuate per garantire la sicurezza dei bambini che si recano a scuola non accompagnati dai loro genitori?

I provvedimenti includono anche controlli mirati. Da una parte con la presenza fisica e ben visibile sul territorio, dall'altra introducendo attività di polizia sotto copertura. Nel limite di quanto ci è consentito dai nostri mezzi stiamo facendo tutto il possibile per garantire la sicurezza della popolazione, nel caso specifico dei bambini.

Come si deve comportare la popolazione in questi casi? Cosa possiamo fare?

Qualora si dovesse notare qualcosa di strano o sospetto vi invitiamo a volerlo segnalare immediatamente al 117 oppure al posto di polizia locale.

Lara Boninchi Lopes
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Commenta questo articolo


Codice di sicurezza
Aggiorna

avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.