Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
DJMikeVanTek 2018 01 060 5d6e8
Il DJ Mike Van Tek in azione

A tu per tu con il DJ Mike Van Tek

13-09-2018

Molti di voi avranno già sentito parlare, o più precisamente visto in azione durante le feste campestri organizzate in Valposchiavo e non, il talentuoso DJ Mike Van Tek. Il Grigione Italiano ha deciso di intervistarlo per conoscerlo e farvelo conoscere meglio.

Ti puoi presentare?

Innanzitutto vorrei ringraziare il Grigione Italiano, in particolare te Nadia, che grazie alla vostra vicinanza ai giovani mi date questa enorme opportunità. Inoltre, vorrei ringraziare pure tutti i vostri lettori: dopo quattro anni di carriera mi date ancora la possibilità di ricoprire questo mio ruolo da DJ! Il mio nome è Mirko Lanfranchi, originario della straordinaria Prada, cresciuto in parte proprio lì ed in parte a St. Moritz. Lavoro a Zurigo come informatico e mi sto laureando in economia informatica a Winterthur, presso l’università ZHAW (Zürcher Hochschule für Angewandte Wissenschaften). Come già spero sappiate, il mio hobby è praticare la mia vera passione: Disc Jockey come Mike Van Tek. Suono a diverse feste campestri e non in Valposchiavo ed in Engadina con la mia propria infrastruttura musicale e creo contenuti in forma di foto degli eventi sui Social Media, in particolare su facebook.

Com’è nata la passione per la musica?

Volontà e coraggio direi che sono le due parole chiave per la risposta a questa domanda. La passione mi accompagna da quando sono bambino, ma la sfida è stata munirsi di volontà, vestirsi di coraggio e buttarsi come DJ in una serata. Questo è proprio ciò che io consiglio a quelli che tendono a posticipare le proprie passioni per qualsiasi motivo: "Buttati, provaci!". Perché come dice un grande detto: “Non importa quanto a lungo tu abbia vissuto, ma se hai vissuto veramente”.

Come nasce il nome DJ Mike Van Tek?

La mancanza di alternativa mi ha spinto a optare per quel nome. In realtà una vera correlazione al nome “Mirko Lanfranchi” in “Mike Van Tek” non la si trova. Ne voglio spiegare però il significato: dopo essermi lanciato in una serata avevo bisogno di uno pseudonimo, ovvero un nome adatto per un DJ. Mi risultava però impossibile trovare il nome perfetto, così l’ho fatta semplice: ho definito il nome “Mike” come deduzione al mio nome “Mirko” affiancandoci “Van Tek” che rappresenta il mio grande interesse per le nuove tecnologie.

Con che criterio fai la scelta di una scaletta musicale per una serata?

La risposta è semplice: ciò che io ritengo un mio punto di forza è che, ascoltando anche solo un pezzo di una canzone per la prima volta, riesco a valutare istintivamente se abbia del potenziale per la scaletta o meno. Se per mia opinione dovesse averne, riesco già dal primo ascolto a posizionare con l’immaginazione il brano nel mezzo della scaletta. L’agire d’istinto però implica di compiere diversi errori. Cerco quindi di raccogliere più opinioni e richieste possibili dal pubblico durante le serate o comunicando con la gente tramite i social media. Ho anche creato il mio sito Internet dove è possibile per chiunque inserire un titolo di un brano a scelta alla mia scaletta musicale.

Quanto tempo hai bisogno di provare prima di una serata?

Dalle quattro alle dodici ore spezzate. Queste sono le ore produttive che impiego a prepararmi per un evento, senza contare tutto il processo che avviene prima di aver scaricato le canzoni. Come mai così tanto? Per ogni serata ci sono tre passaggi per me importanti che richiedono sempre molto tempo. Il primo è l’organizzazione: la coordinazione con il/la fotografo/a, la manutenzione della mia infrastruttura (Casse, Mixer, Computer) e la pianificazione del viaggio. Il secondo è la preparazione musicale stessa: l’analisi dei brani, le prove della scaletta provvisoria e così via. Il terzo invece è l’Online-Marketing che offro gratuitamente all'organizzatore di un evento: l’inserzione nel mio sito online, la creazione/condivisione dell’evento su facebook.com, la condivisione su instagram.com e chiaramente informare tutti i miei amici/contatti.

Come si è evoluto in questi anni l’attività di DJ?

Mi sono lanciato nel 2014 a 20 anni in un piccolo bar a San Carlo. Non avevo nessuna esperienza, però la gente ballava ed io mi sentivo un fenomeno, proprio perché mi stavo divertendo un sacco. Il vero e proprio successo è avvenuto questa primavera, quando ho cominciato ad introdurre nuove idee alle mie serate: le foto, i giochetti sui social, i manifesti e la possibilità di fare richieste online. Confesso però che ho avuto diverse idee che non hanno fruttato veramente. Tuttavia, hanno innalzato il mio livello di percezione e di reputazione. Il mio futuro in effetti si orienta sull’imparare dai propri errori, perché sono convinto che a volte si vince e altre si impara.

Non ti è mai pesato lavorare mentre gli altri si divertono?

“Trasforma la tua passione in un lavoro e non lavorerai più nemmeno un giorno della tua vita.” Suonare ad una festa per me non significa “lavorare”, ma bensì divertirmi e sentirmi soddisfatto. È una di quelle cose che ti rendono felici a lungo termine. Mentre suonando scopro che il mio fotografo ha appena scatenato un flash illuminando delle facce per una foto, io rido. Io rido non perché trovo divertente il bagliore di un flash. Io rido perché la sensazione di felicità che provo in quell'attimo non mi lascia altro scampo. Quando nel bel mezzo di una canzone abbasso completamente il volume e sento il pubblico come accompagna la canzone urlandone le parole, io sorrido. Io sorrido non perché ritenga che abbia un pubblico stonato. Io sorrido perché mi riempie il cuore sapere che la gente si sta divertendo grazie alla mia musica. Quindi la risposta giusta alla domanda è: “Non sto lavorando, mi sto divertendo anche più del pubblico”.

Nadia Garbellini Tuena
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Commenta questo articolo


Codice di sicurezza
Aggiorna

avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.