Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Elimodellisti San Vittore 97ed5

Un campione per gli Elimodellisti San Vittore

Ad organizzare l’evento il Presidente del Gruppo Elimodellisti San Vittore, Manrico Duzzi, che viene incaricato di questa mansione dalla Federazione Nazionale ogni due anni. Durante le due precedenti competizioni di qualifica svoltesi a Siselen (BE) e a Kestenholz (SO), suo figlio Daniele Duzzi di 22 anni, ha conseguito un punteggio che lo porta a ridosso del campione in carica Ennio Graber. Infatti, Ennio, compagno di squadra e due volte campione del mondo per la categoria F3C, non ha potuto partecipare ad una delle due eliminatorie precedenti per motivi personali e ha dovuto dare il meglio per recuperare il punteggio perduto.

Il peso della competizione tra i due piloti non è comunque più forte del senso di squadra e dell’amicizia che li vede condividere informazioni e consigli sulle modalità di messa a punto delle macchine volanti, al fine di ottenere il giusto setting di gara adatto al pilota. La competenza e l’esperienza dei due giovani del gruppo Elimodellisti San Vittore, li ha portati persino a collaborare con la ditta italiana che produce i loro elicotteri. La Sab, che in passato ha offerto al mercato modelli adatti alla competizione nella categoria F3D, ha iniziato la produzione di modelli per la F3C grazie alla consulenza di Ennio e Daniele che hanno collaborato in veste di collaudatori e tecnici al Team di progettazione.

Il modello F3C messo a punto viene attualmente esportato in tutto il mondo, anche in virtù dei successi ottenuti in gara dai due campioni svizzeri che stanno volando alto nelle classifiche mondiali ed europee.

Quella di saper mettere a punto il proprio velivolo in base alle personali caratteristiche di pilotaggio è un’arte che si conquista con un allenamento assiduo: Ennio Graber ha ottenuto dal Municipio di San Vittore e dalla ArmaSwiss il permesso di allenarsi ogni giorno presso il campo d’aviazione. E ogni giorno, con qualunque tempo, il suo modellino si prepara a compiere le evoluzioni e le figure previste dal programma di gara, per raggiungere un perfetto equilibrio tra esecuzione e geometria (ovvero tra controllo di altezze, velocità, posizioni previste e armonia nell'esecuzione).

Anche Daniele ritiene che l’allenamento sia fondamentale per avere successo e tutti e due i piloti affermano che la presenza di qualcuno di fiducia, durante le sessioni di allenamento, sia di grande aiuto: se non altro per la presenza di un osservatore obiettivo che, non essendo impegnato nel pilotaggio, può seguire con maggiore precisione le evoluzioni dell’elicottero individuando le piccole imprecisioni e le eventuali mancanze rispetto al programma previsto. Oltre a questo, soprattutto all'inizio della carriera, la famiglia ha un’importanza notevole sia per quanto riguarda il supporto logistico e morale, sia per il sostegno economico.

Si tenga presente, a questo proposito, che giunti ai livelli di competizione nazionale, ogni pilota si presenta alla gara con due velivoli preparati e un «muletto» (come nella Formula 1): considerando che ognuno dei mezzi ha un valore che si aggira intorno ai 4-5000 franchi e che può richiedere una manutenzione frequente, appare chiara la necessità di una base economica da cui partire. Ma in particolare l’influenza della passione trasmessa da padre in figlio pare essere determinante nell'ottenimento di risultati ragguardevoli.

Ennio Graber, seguito dalla madre in tutti i suoi impegni competitivi, ha ereditato la passione dal padre Daniele, pilota e fondatore del Gruppo Elimodellisti San Vittore, purtroppo scomparso a causa di un incidente in elicottero avvenuto proprio a San Vittore. L’attuale Presidente Manrico Duzzi ha coinvolto il figlio Daniele che si è piazzato terzo ai campionati Europei e nono a quelli Mondiali; ma alla buvette della postazione di San Vittore c’è anche la figlia, Deborah, che in compagnia di Roberta Muttoni gestisce la vendita di bibite e torte fatte in casa per la raccolta dei fondi necessari a risarcire almeno parte delle spese organizzative dell’importante evento sportivo. Anche il terzo pilota nella classifica elvetica, l’argoviese Marc Emmenegger, è accompagnato sul campo dal padre Hans che, pur avendo superato la sessantina, continua a coltivare la sua passione per l'elimodellismo pilotando e mettendo la sua lunga e preziosa esperienza al servizio del figlio.

Una passione sportiva contaminante, evidentemente, che San Vittore ha la fortuna di poter ospitare grazie all'appoggio del Municipio ed all'impegno del Gruppo Elimodellisti con il suo Presidente e tutti i volontari, che ringraziano la popolazione per la consueta pazienza e accondiscendenza nel permettere l’ormai consueto incontro biennale.

Margherita Gervasoni
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Commenta questo articolo


Codice di sicurezza
Aggiorna

avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.