Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Bagnodigong 2018 01 006 79a7b
Molta la gente presente alla serata!

Bagno di Gong

30-08-2018

Inseguito alla numerosa partecipazione durante le prime due serate, Katya Rossi e Sara Bondolfi massaggiatrici medicali, e Isabel Racoes estetista del Centro Insieme salute e bellezza, hanno deciso di organizzare nuovamente, martedì sera 21 agosto 2018 presso la sala in Casa Torre a Poschiavo, una serata dedicata al Bagno di Gong. Un avvolgente viaggio nei suoni e nelle frequenze dei Gong e dei vari strumenti utilizzati da Fausto Redaelli e Roberta Bottari.

Perché avete deciso di organizzare queste particolare serate?

Grazie a degli amici valtellinesi, organizzatori di un Bagno di Gong, siamo andate a Tovo per partecipare all’evento e capire cosa fosse. Siamo rimaste stupite e affascinate e ci siamo chieste se non fosse stato carino proporre questa serata anche da noi a Poschiavo. Così, la sera stessa, abbiamo chiesto a Fausto se sarebbe arrivato anche fino in Svizzera per suonare i suoi Gong e lui è stato subito d’accordo. Così ci siamo organizzati e ce l’abbiamo fatta. Essendo una cosa nuova qui in Valle, e anche un po’ particolare, avevano un po’ paura che non ci fosse abbastanza gente. Ci sarebbe dispiaciuto far fare molte ore di viaggio a Fausto, per poi non esserci nessuno. Con grande sorpresa, invece, la sala di Casa Torre era praticamente piena. I partecipanti sono stati contenti, e in molti ci hanno chiesto se l’avremmo riproposto. Detto fatto. La seconda volta abbiamo dovuto bloccare gli annunci o non ci saremmo stati tutti, siccome si sta sdraiati. Quindi abbiamo deciso di riproporlo una terza volta, e di nuovo è stato un successo. Avevamo già da subito 50 prenotazioni e per questo diciamo che è stato un successo anche la terza serata.

Benefici del “Bagno di Gong”

Il suono del gong attiva onde cerebrali quali alfa, theta e delta inducendo uno stato mentale di profondo rilassamento meditativo. Queste onde cerebrali permettono di accedere a livelli mentali profondi e attivano processi di guarigione. Si determina un massaggio estremamente profondo, a livello cellulare, con conseguente armonizzazione di tutte le cellule. Si può sperimentare uno stato nel quale l’io si dissolve momentaneamente nella totalità del suono collegandosi con il tutto. Può attivare potenti processi di auto guarigione. Riequilibra, armonizza, rigenera e risincronizza l’intero corpo mente. Stimola l’integrazione emisferica, connettendo in modo più armonico i due emisferi cerebrali attraverso una maggiore sincronizzazione. Facilita lo scioglimento di blocchi energetici. Vengono stimolati e riattivati i centri energetici (meridiani per la medicina tradizione cinese, chakra nella tradizione metafisica induista). Fa sperimentare una condizione spazio temporale extra-ordinaria dove i confini dell’io possono essere trascesi. Riequilibra vari importanti sistemi dell’essere umano: sistema nervoso autonomo, sistema cardiovascolare, sistema endocrino, sistema immunitario. Induce uno stato meditativo spontaneo profondo e rigenerativo. Durante il bagno di gong possono emergere intuizioni che nascono da quei strati mentali profondi che nella vita quotidiana rimangono spesso silenti e inattivi. Può quindi facilitare l’emergere di soluzioni creative. Viene potenziato un ascolto che trascende il senso auditivo. Ripristina le frequenze vibrazionali del corpo che sono disarmoniche. Rigenera il sistema parasimpatico determinando un rilascio di tensioni psicofisiche. Risveglia stati di coscienza trasformativi e guaritivi.

Nadia Garbellini Tuena
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Commenta questo articolo


Codice di sicurezza
Aggiorna

avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.