Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Binari Treno Ba875

Calura: Ferrovia retica tinge binari in bianco

Sul modello di quanto già avviene in Italia da alcuni anni, la Ferrovia retica (RhB) sta procedendo a un test per ridurre il rischio di deformazione dei binari in seguito alle alte temperature estive: le rotaie sono state pitturate in bianco su un tratto di 300 metri tra Küblis e Fideris, in Prettigovia (GR). Il principio dell'esperimento è semplice: il colore chiaro riflette la luce del sole e il metallo si riscalda di meno.

L'informazione di Radio Südostschweiz è stata confermata a Keystone-ATS da Yvonne Dünser, portavoce della RhB. La tinteggiatura, che risale alla metà di giugno, fornisce il massimo effetto attualmente, nel pieno dell'estate. In teoria in questo modo la temperatura dei binari può essere ridotta persino di sette gradi, ha spiegato Dünser. La valutazione del test sarà effettuata solo più tardi nella stagione, quando le temperature saranno meno canicolari.

Uno studio preliminare del Politecnico federale di Zurigo ha provato l'efficacia del colore bianco in occasione di forte irradiamento solare. I ricercatori si sono rivolti alla RhB per verificare se, in un test su scala reale, i binari si deformino effettivamente meno se verniciati.

In caso di forte deformazione dei binari, la circolazione dei treni deve essere sospesa. La Ferrovia retica era stata confrontata con il problema nell'estate del 2015 sulla tratta Coira-Arosa (GR). Per garantire il trasporto dei clienti, aveva approntato un servizio di bus.

Grigione Ats
ATS
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Commenta questo articolo


Codice di sicurezza
Aggiorna

avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.