Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Angelo Dea5c

Più decessi e meno nascite nel 2017 in Svizzera

Il 2017 è stato segnato da un aumento dei decessi in Svizzera, con un picco in gennaio per l'influenza, mentre sono diminuite le nascite. Nel Ticino e nei Grigioni ci sono stati più funerali che lieti eventi. In flessione a livello nazionale anche matrimoni e divorzi, secondo i dati provvisori sul movimento naturale della popolazione pubblicati oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST).

L'anno scorso sono morte 66'600 persone in tutto il paese, contro le 65'000 del 2016 (+2,4%). A causa del maggior numero di decessi e del calo delle nascite - sono state 85'000, ovvero 2900 in meno rispetto al 2016 (-3,3%) - l'incremento naturale, che tuttavia "influisce sulla crescita demografica soltanto in misura minore", è diminuito, attestandosi a 18'400 persone (-19,7%).

Il numero di decessi è stato particolarmente alto a gennaio, mese in cui si è verificato l'episodio influenzale: i morti sono stati 7500, contro una media di 6000 tra il 2010 e il 2016. L'influenza invernale ha mietuto vittime quasi esclusivamente fra gli ultra 65enni.

Fatta eccezione per Appenzello Interno ed Esterno, Giura, Svitto, Argovia, Sciaffusa e Berna, il numero di decessi è cresciuto in tutti i cantoni. Oltre a Ticino e Grigioni, anche Basilea Città, Sciaffusa, Uri, Soletta e Glarona hanno registrato più morti che nascite. In gran parte dei casi si tratta di cantoni dove la quota di anziani ha superato quella dei giovani, rileva l'UST.

Per quanto riguarda le nascite, la diminuzione riguarda praticamente tutti i cantoni. Soltanto Uri, Nidvaldo, Giura e Lucerna rilevano un incremento. La stima provvisoria del numero medio di figli per donna è di 1,48.

La maggior parte delle nascite (75,5%) avviene tuttora nell'ambito del matrimonio, ma la quota di quelle extra matrimoniali ha continuato a crescere, attestandosi al 24,5% contro il 24,2% nel 2016. Il numero di riconoscimenti di paternità segue la curva delle nascite fuori del matrimonio, registrando 20'700 casi, ovvero l'1,6% in più rispetto all'anno precedente.

Meno matrimoni e divorzi

Nel 2017 sono stati celebrati 39'800 matrimoni, contro i 41'600 del 2016 (-4,5%). Il calo riguarda sia le unioni fra cittadini stranieri (-9,1%) che quelle miste (-6,3%) e tra cittadini svizzeri (-1,5%). Solo in alcuni cantoni - Obvaldo, Basilea Città, Giura, Nidvaldo, Uri e Argovia - il numero dei matrimoni è cresciuto.

Dal canto suo, il numero di divorzi (14'900) è fortemente sceso rispetto all'anno precedente (-12,8%). Soltanto Uri, Appenzello Interno, Giura e Svitto hanno registrato un aumento.

La durata media di un matrimonio al momento del divorzio rimane di 15 anni. In base alla tendenza osservata nel 2017, l'UST calcola provvisoriamente che un matrimonio su tre (36,1%) potrebbe sfociare in un divorzio.

Nel 2017, inoltre, poco meno di 800 coppie omosessuali hanno registrato la propria unione domestica (+6,7%). Il numero di coppie maschili continua a essere superiore a quello delle coppie femminili. Tuttavia, si rileva un forte aumento delle unioni tra donne (+32,6%) contro la diminuzione delle coppie formate da uomini (-5,0%).

Grigione Ats
ATS
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Commenta questo articolo


Codice di sicurezza
Aggiorna

avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.