Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Sponsor Jenny

Concorso caccia 2020 telefonino bb9f0

Expo Valposchiavo 2018 E2ddd C10c6

Expo Valposchiavo posticipata di un anno

Le conseguenze della pandemia da coronavirus si abbattono anche su Expo Valposchiavo, la tradizionale fiera campionaria che mette in vetrina le eccellenze locali del territorio. Troppe, infatti, le incognite perché si potesse mantenere la cadenza triennale, che l’avrebbe dovuta vedere protagonista del fine settimana a ridosso della festa di Tutti i Santi di quest’anno. «È stata una decisione molto sofferta – ha spiegato il direttore del gruppo organizzativo Orlando Lardi –, ma inevitabile. Expo Valposchiavo è una manifestazione che vive di aggregazione e assembramenti, e allo stato attuale, purtroppo, non sussistono garanzie che per fine ottobre si sia già tornati alla normalità. Indipendentemente da ciò, abbiamo anche dovuto prendere coscienza che le stringenti normative in vigore attualmente ci avrebbero condizionati in maniera troppo importante nella fase organizzativa. Prima di decidere ci siamo ovviamente confrontati anche con l’associazione Artigiani e Commercianti (ACV), la Regione Bernina e Valposchiavo Turismo che hanno condiviso le nostre preoccupazioni. Di comune accordo con il comitato strategico abbiamo pertanto deciso di posticipare Expo Valposchiavo di un anno. Posso già anticipare che abbiamo già fissato le nuove date; la prossima edizione avrà luogo dal 28 ottobre al 1º novembre 2022».

Una scelta forse prudenziale ma comunque oculata, come ha precisato anche il presidente del comitato strategico Antonio Platz: «Non potevamo assumerci il rischio di organizzare un’edizione sottotono; le nostre finanze non ce lo permettono. Organizzare un evento come Expo Valposchiavo ha un costo importante, che se non viene ammortizzato con la partecipazione di espositori e di pubblico potrebbe mettere a serio rischio il futuro stesso della manifestazione. Ovviamente abbiamo considerato anche l’eventualità che entro il prossimo autunno tutto sarebbe potuto tornare alla normalità e lo svolgimento regolare di Expo Valposchiavo avrebbe potuto così potuto servire da volano per la ripartenza. Allo stato attuale non disponiamo di certezze, ma s’imponeva comunque una decisione. Coscienti di tutto ciò, abbiamo preso l’unica decisione che ci era consentita. Per poter rilanciare la nostra economia nel dopo pandemia abbiamo però anche deciso di accorciare eccezionalmente l’intervallo triennale tra un’edizione e l’altra e mantenuto il 2024 come anno per l’edizione numero 18».

 

Nuovi volti nel comitato strategico

A metà dell’inverno che si è appena concluso, il comitato direttivo di Expo Valposchiavo – composto da un rappresentante dell’ACV, da uno della Regione Bernina e da uno di Valposchiavo Turismo – si è rinnovato per due terzi dei suoi componenti. Dopo tre edizioni riuscite, Danilo Nussio ha dovuto lasciare come previsto dallo statuto di ACV, mentre Marco Triacca ha lasciato a causa di impegni professionali. A entrambi è andato il ringraziamento di tutto il sodalizio per l’importante lavoro svolto che ha permesso alla triennale economica della Valposchiavo di profilarsi in maniera importante sulla scena regionale. Al loro posto sono subentrati Antonio Platz e Davide Migliacci, che sono stati eletti rispettivamente presidente e attuario. Ha deciso, invece, di continuare la sua avventura in seno al sodalizio il responsabile delle finanze Gianluca Balzarolo. «Sono molto onorato di poter collaborare alla crescita di Expo Valposchiavo – ha commentato Antonio Platz – e di poter così offrire un contributo fattivo alla crescita dell’economia della nostra regione. Entrando in carica ero cosciente che avevo due possibilità per profilarmi: rompere completamente con la strategia di chi mi aveva preceduto oppure prediligere la continuità. Considerati i successi ottenuti nelle passate edizione la scelta non ha potuto essere che quella della continuità. In questo senso sono grato a Danilo Nussio e a tutti coloro che hanno collaborato con lui per quanto si è riusciti a fare. Non nego che ho alcune idee e alcuni correttivi che vorrei sviluppare assieme al comitato strategico e al gruppo organizzativo. Ma è ancora troppo presto per parlarne».

Nessun cambiamento per quel che riguarda il gruppo organizzativo che continuerà a essere diretto da Orlando Lardi e affiancato da Mariangela Lardi Tosio e dalla redazione de Il Grigione Italiano.

Redazione 150
Expo Valposchiavo
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Twitter
Commenta questo articolo


avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.