Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Sponsor Jenny

Concorso caccia 2020 telefonino bb9f0

Lupo B6a86
Immagine di repertorio

Raddoppiati i lupi, adesso sono una cinquantina

La popolazione di lupi nel canton Grigioni è raddoppiata rispetto all'anno precedente. Attualmente si stima che ci siano una cinquantina di animali sul territorio retico e si sono formati due nuovi branchi. È quanto si legge nel rapporto 2020 dell'Ufficio grigionese per la caccia e la pesca.

Questa rapida diffusione è affascinante dal punto di vista della biodiversità e dell'ecologia, sottolineano le autorità. I sei branchi finora presenti nel cantone hanno dato nel 2020 alla luce a una trentina di cuccioli. Malgrado l'alta mortalità dei piccoli si può supporre che la popolazione dei predatori continuerà a crescere, sostiene l'Ufficio per la caccia e la pesca. 

Il gran numero di lupi comporta tuttavia delle sfide per il cantone: il loro cibo preferito sono i cervi e altri animali selvatici, ma non disdegnano neppure gli animali da fattoria. In territorio cantonale nel 2020 sono state trovate 169 carcasse di cervi, camosci e caprioli e si sono verificati 257 assalti ad animali da allevamento. Complessivamente l'Ufficio per la caccia e la pesca ha versato quasi 127'000 franchi svizzeri ai contadini come risarcimento per gli attacchi dei lupi.

Le fattorie alpine proteggono i loro animali con cani da guardia e recinti elettrici. Ma ciò non è sufficiente, come dimostrano i numerosi assalti: i lupi sanno sfruttare la conformazione del terreno, le condizioni meteorologiche e la qualità dei cani da guardia, spiegano le autorità. Queste ultime auspicano di riuscire a mantenere sotto controllo la popolazione di questi predatori, ma per fare ciò è necessaria l'autorizzazione dell'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM). 

Nel 2020 le autorità grigionesi hanno dato seguito a circa 2800 segnalazioni di lupi nel cantone: in tre casi sono riuscite a mettere un collare GPS agli animali che consenta loro di monitorare l'esatta posizione dei branchi. 

Grazie all'analisi del DNA, l'Ufficio cantonale ha potuto determinare l'origine esatta di questi tre lupi: due di essi provenivano dai Balcani. Nel processo, sono stati in grado di registrare due lupi dai Balcani. Finora era stato appurato che i predatori provenissero solo dall'Italia. 

 

Grigione Ats
ATS
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Twitter
Commenta questo articolo


avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.