Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Sponsor Jenny

Concorso caccia 2020 telefonino bb9f0

Sasso Botul 02 4a6b6 A28f2

Riaperto il sentiero del lago in zona Botul

«La zona è stata messa in sicurezza e il pericolo è rientrato», queste le parole con cui Moreno Costa ci ha confermato la riapertura del sentiero del lago in zona Botul, dopo che lo stesso era stato chiuso a causa della caduta di un masso di consistevole grandezza. «Assieme all’ingegnere cantonale Gilbert Berchier abbiamo controllato la zona e non abbiamo individuato ulteriori pericoli, se non alcuni piccoli sassi pericolanti che sono stati prontamente allontanati dagli operai dell’Azienda forestale comunale. Per questo motivo abbiamo deciso di riaprire il sentiero del lago nella zona che era stata interessata dalla caduto del masso, ad eccezione di una piccola zona che abbiamo mantenuta transennata e che manterremo interdetta fino a quando potremo allontanare i detriti che la ricoprono».

Situazione che è dunque tornata alla normalità anche se lo stesso Moreno Costa non ha mancato di sottolineare come con l’arrivo del disgelo la montagna in generale è soggetta a questo fenomeni. «Com’è risaputo a tutti gli abitanti e amanti della montagna la primavera è un periodo particolarmente pericoloso per il distaccamento di sassi, che ovviamente non devono essere tutti della grandezza di quello che è caduto Al Botul. Con il gelo i sassi vengono messi sotto tensione, tensione che si allenta col disgelo causandone la caduta. Ma questo è un fenomeno che possiamo riscontrare ovunque in montagna. Per questo è sempre richiesta particolare cautela durante questo periodo».

Per quanto riguarda l’arredo ricettivo posato proprio nelle immediatezze del luogo dove è caduto il masso, il Comune di Poschiavo ha già deciso di spostare il tutto più a nord, in una zona più sicura del Botul. «La reazione è stata immediato.», ci ha confermato Moreno Crameri, responsabile dell’Ufficio tecnico comunale di Poschiavo. «Subito dopo quanto accaduto abbiamo valutato la situazione e per non correre ulteriori rischi abbiamo deciso di spostare l’arredo un po’ più a nord. Per farlo dovremo naturalmente attendere la primavera, ma per i primi caldi avremmo già realizzato quanto ci siamo prefissi».

Grigione Antonio Platz
Antonio Platz
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Twitter
Commenta questo articolo


avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Strada S. Bartolomeo 1A
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.