Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento

Concorso caccia 2020 telefonino bb9f0

180816 Bussnang VU 78fba

Aumentano ancora gli incidenti gravi in e-bike

Le statistiche sull’incidentalità stradale dei primi sei mesi di quest’anno evidenziano un ulteriore incremento di episodi gravi con coinvolgimento di biciclette elettriche, in continuità con l’andamento degli ultimi anni ma in controtendenza con il numero complessivo di infortunati gravi (morti e feriti gravi), in costante diminuzione.

 

Nella prima metà del 2020 hanno perso la vita sulle strade complessivamente 19 persone in più in confronto allo stesso periodo del 2019 (2020: 95; 2019: 76; 2018: 102), mentre sul lungo termine si conferma il trend in calo per quanto riguarda i feriti gravi: sono 1614 contro i 1687 e i 1778 dei due anni precedenti. La riduzione del numero di infortunati gravi è più marcata su autostrade e semiautostrade rispetto alla restante rete viaria.

 

Spesso colpa della velocità

Il mancato adeguamento della velocità costituisce la causa più frequente degli incidenti gravi, specie di quelli provocati alla guida di e-bike: vale in oltre il 20 per cento dei casi, contro appena l’8 per cento nel 1° semestre del 2019. Gli e-biker feriti in maniera grave sono passati da 148 a 207, quelli deceduti da 7 a 6. 

 

Tachimetro per e-bike veloci e luci anche di giorno

Per migliorare la sicurezza degli utenti di e-bike, a metà agosto il Consiglio federale ha posto in consultazione diverse nuove disposizioni, fra cui obbligo di luci diurne, tachimetro sui modelli veloci e casco anche per chi viaggia in sella a quelli più lenti.

Redazione 150
Ustra
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Twitter
Commenta questo articolo


avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.