Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Sponsor Jenny
Casa Disastro Cb6f9

Cambiamento climatico: danni agli immobili

18-04-2019

“Secondo uno studio dell’Ufficio federale dell’ambiente entro il 2045 i rischi ai fabbricati aumenteranno del 40% e il potenziale danno al 100%”, afferma Markus Feltscher, direttore GVG (Assicurazione fabbricati dei Grigioni).

L’interessante serata che si è tenuta, martedì 9 aprile, al magazzino dei pompieri a Viale, organizzata dalla APF - HEV Grigioni Italiano in collaborazione con la GVG (Assicurazione fabbricati dei Grigioni) ha permesso di informare la popolazione sui pericoli dovuti al fuoco e ai pericoli naturali, sulla rispettiva prevenzione e copertura dei danni. Dopo una prima parte teorica, i partecipanti all’evento hanno avuto la possibilità di presenziare a quattro postazioni, allestite per la speciale occasione: Assicurazione dei fabbricati (GVG) e Cassa per i danni di natura (ESK), Prevenzione (Protezione antincendio e Prevenzione danni elementari PDE/ESP), Impianto di simulazione di incendio e Corpo pompieri Poschiavo.

“L’Assicurazione fabbricati dei Grigioni (GVG) può vantare dei premi molto bassi rispetto agli altri cantoni svizzeri (sono 18) che fanno parte dell’associazione svizzera degli istituti cantonali di assicurazione e gestiscono quindi il monopolio assicurativo dei fabbricati. Questo successo è garantito non solo grazie al pagamento in modo solidale dei premi di assicurazione e all’eventuale restituzione in caso di sinistro ai danneggiati, ma anche dalla prevenzione dei danni elementari e degli incendi nonché dai diversi interventi dei corpi pompieri, che sono coordinati e formati dalla GVG”, fa sapere Feltscher.

Prevenzione dei danni elementari

A lunga scadenza, la sfida più importante sarà la prevenzione dei danni elementari che sono sempre in continuo aumento. Quelli dovuti al fuoco diminuiscono costantemente grazie alle ampie misure antincendio e alla professionalità del Corpo pompieri. I danni non aumentano soltanto a causa del riscaldamento climatico, ma anche per il tipo di costruzione resa frangibile per esempio dalla coibentazione termica delle facciate, dagli impianti solari e anche per la crescente impermeabilizzazione del suolo.

Aumento del rischio dei fabbricati e aumento dei potenziali danni

Le temperature aumentano e anche il limite delle nevicate, ci sono più precipitazioni in inverno e meno precipitazioni in estate che comportano periodi di lunga siccità, maggiori cedimenti del suolo e più incendi boschivi. Gli eventi estremi aumentano costantemente: più piene, più colate detritiche, più smottamenti, più pressione della neve (neve bagnata) e meno pioggia, più venti tempestosi e più grandine. Il cambiamento climatico è una realtà.

Cassa per i danni di natura dei Grigioni (ESK)

Se da una parte l’Assicurazione fabbricati dei Grigioni alle nostre latitudini è più conosciuta, forse lo è meno la Cassa per i danni di natura dei Grigioni (ESK) che paga i danni ai fondi di proprietà privata fino al 70 % dei costi di ripristino. Il cambiamento climatico infatti ha un influsso anche sui terreni che si manifesta con maggiori colate detritiche, scoscendimenti e smottamenti.

L’importanza e la necessità del Corpo pompieri

Basti pensare - soltanto l’anno scorso - il grande dispendio di forze, energie e mezzi impiegato per lo spegnimento di tre incendi boschivi scoppiati in simultanea nelle vallate grigionitaliane di Calanca, Mesolcina e Valposchiavo. Nessuno lo mette in dubbio: il Corpo pompieri è il più importante elemento d’intervento di un comune.

“Per questa occasione la GVG – così Mirko Cortesi, comandante del Corpo pompieri Poschiavo - ha messo a nostra disposizione il nuovo impianto di simulazione di incendio. I due Corpi Pompieri valligiani Poschiavo e Brusio hanno così potuto esercitare vari interventi di spegnimento del fuoco e mostrarli in seguito ai presenti interessati. Alla quarta postazione, contemplata all’interno del programma della serata, presentata dai comandanti e vicecomandanti del Corpo Pompieri Poschiavo e Corpo Pompieri Brusio è stato spiegato il centro di soccorso stradale, il materiale per incendi boschivi ed eventi elementari, il centro di soccorso per la difesa ABC e infine il mezzo di soccorso bimodale a due vie strada e rotaie, avuto in dotazione nell’agosto 2017. Nel tempo a nostra disposizione abbiamo mostrato le varie attrezzature e lo svolgimento dei compiti più importanti.

I militi di Poschiavo e Brusio, suddivisi in due gruppi, hanno esercitato diverse tecniche di spegnimento nell’impianto in dotazione dalla GVG come pure assistito a una lezione teorica diretta dagli istruttori cantonali. Tra i temi trattati, figuravano diversi pericoli attuali: impianti fotovoltaici, macchine ibride o totalmente elettriche e fuoriuscite di gas. Nella serata di mercoledì il rimanente gruppo di militi si è esercitato nell’impianto di simulazione ed ha seguito la lezione teorica.

Un sentito grazie agli istruttori cantonali e a tutti i presenti per l’ottima riuscita delle serata”.

Lara Boninchi Lopes
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Twitter

Commenta questo articolo


Codice di sicurezza
Aggiorna

avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.