Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Bodycam Polizia Videocamera 55287
Foto d'archivio

Parlamento approva bodycam per poliziotti

Si è da poco conclusa la discussione sulla revisione parziale della legge sulla polizia iniziata ieri in parlamento retico. Tra i punti più importanti il Gran Consiglio ha discusso ed approvato la possibilità per gli agenti di polizia di essere equipaggiati con le bodycam (telecamere indossabili).

A nulla è servita l'opposizione del granconsigliere Remo Cavegn, presidente del sindacato di polizia ed esponente del partito popolare democratico cristiano (PDC), che ieri si è prodigato invano contro l'impiego delle bodycam: il parlamento cantonale ha modificato la legge in tal senso con 90 voti favorevoli e 23 contrari.

L'uso delle bodycam è stato già testato con successo dalla città di Zurigo nel 2017, dimostrando di servire come deterrente e di essere utile laddove interventi di controllo tendono a degenerare. Affinché la misura venga applicata concretamente potrebbe però volerci ancora un po': prima dovrà occuparsene l'esecutivo, poi il
dossier passerà al Gran consiglio e infine anche le procedure di concretizzazione della polizia richiederanno il loro tempo.
 
Ieri, nel corso della discussione, si è fatto riferimento agli eventi di circa due settimane fa a Zurigo (presunti sostenitori del FC Zurigo hanno assalito agenti della polizia cittadina e due poliziotti sono rimasti feriti). Tuttavia, gli stessi agenti respingono l'uso di tali dispositivi, mettendone in dubbio l'effetto "deterrente" e denunciando un'intrusione nella loro privacy.

A rassicurare, guadagnandosi il favore della maggioranza, ci ha pensato il direttore del dipartimento di polizia Christian Rathgeb, sottolineando che non si tratta di dotare immediatamente i poliziotti di videocamere indossabili, ma solo di creare la base legale per poter utilizzare le bodycam in futuro.

Altro punto discusso ieri quello sul divieto di nascondere il viso durante manifestazioni e dimostrazioni pubbliche, bocciato dal parlamento con 61 voti a 53. La misura era stata proposta dal PDC, ma il governo retico aveva raccomandato di respingerla. Secondo Rathgeb tale divieto non avrebbe un concreto effetto preventivo e sarebbe difficile da applicare.

Grigione Ats
ATS
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Commenta questo articolo


Codice di sicurezza
Aggiorna

avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.