Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Sponsor Jenny

Concorso autunno in cornice cellulare f0f06

Castagne 1aa86

Premiati i castanicoltori della Svizzera italiana

Senza le cure opportune, in pochi anni i castagneti si trasformerebbero in boschi densi di altra vegetazione. Alla salvaguardia della ricca tradizione culturale legata al castagno e alle selve castanili, si impegnano numerosi privati, istituzioni pubbliche e imprese). Per omaggiare tale impegno, Patrimonio svizzero conferisce il Premio Schulthess 2022 all’Associazione dei castanicoltori della Svizzera italiana che, dal 1999, unisce forze e sinergie nel promuovere la cultura del castagno.

Nella Svizzera italiana, l’albero del castagno fa parte della tradizione. Con l’arrivo dell’autunno le selve diventano un vero e proprio polo di attrazione: sono molti infatti i visitatori, da vicino e da lontano, che si addentrano nei boschi per raccogliere castagne, passeggiare nella natura o partecipare alle feste che animano questo particolare periodo dell’anno.

In realtà, non è per nulla ovvio che le antiche tradizioni continuino a essere sentite e vissute sino ai giorni nostri. Ciò vale anche per la cultura del castagno, legata a un impegno immenso e a tanto lavoro fisico. A partire dal secondo dopoguerra, la cura delle selve castanili era andata cadendo sempre più nel dimenticatoio. Il fatto di non dover più dipendere da un albero che, lungo il corso dei secoli, aveva garantito la sussistenza di intere famiglie, cadenzando i ritmi della quotidianità, era considerato un segno tangibile del progresso verso un maggiore benessere.

Riscoprire il castagno e la sua cultura

Negli anni Ottanta, tuttavia, si resero manifeste le prime attività atte a porre freno al progressivo inselvatichirsi dei castagneti e a rimediare a quella che andava via via delineandosi come una perdita delle tradizioni. Fu allora che videro la luce alcuni progetti volti al recupero delle selve; in molte località furono lanciate iniziative per la promozione del castagno e anche la mano pubblica offrì varie opportunità per sostenere un impegno in tal senso.

Con questa collaborazione, avviata su più fronti, è stato possibile ampliare lo sguardo. Oggi le selve castanili si sono trasformate in zone ricreative di prossimità, attrazioni turistiche e habitat con una ricca biodiversità. Attraverso la cura dei paesaggi culturali e lo sviluppo di prodotti innovativi si sono riscoperte le tradizioni, e la castagna è tornata a offrire opportunità di guadagno.

L’Associazione dei castanicoltori della Svizzera italiana, attiva dal 1999, riunisce una rete di privati, istituzioni pubbliche e imprese. Essa funge da piattaforma e permette di condividere il sapere che ruota attorno alla cultura del castagno e di cui i Cantoni Grigioni e Ticino fanno tesoro.

Simbolo dell’attività portata avanti dall’Associazione sono le due selve castanili di Cademario e di Biasca, in cui tutte le più note e antiche varietà ticinesi sono riunite e tutelate come patrimonio genetico futuro. Il sapere raccolto attraverso la rete va a beneficio delle organizzazioni impegnate nel promuovere la castanicoltura anche in altri cantoni del nostro Paese. 

Patrimonio svizzero conferisce il Premio Schulthess all’Associazione dei castanicoltori della Svizzera italiana. Il Premio rende onore al grande impegno profuso dall’Associazione e al prezioso lavoro svolto da privati, istituzioni e imprese che si adoperano in Svizzera affinché la cultura del castagno sia mantenuta, valorizzata e ampliata.

La cerimonia per il conferimento del Premio si terrà sabato, 22 ottobre 2022 a Cademario, nel Cantone Ticino.

Redazione 150
Comunicato stampa
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Twitter
Commenta questo articolo


avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Il Grigione Italiano

Strada S. Bartolomeo 1A
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.