Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Sponsor Jenny

220505 sc GES ComeStai Stressato Banner 918x112px c1304

Tribunale 5ca8e

Più trasparenza nei tribunali grigionesi

Ieri il parlamento grigionese ha approvato all'unanimità la grande riforma del sistema giudiziario. Per chi cerca giustizia, ora sa che le sue preoccupazioni saranno trattate rapidamente dal nuovo "Tribunale d'appello". La riforma porta anche una maggior trasparenza.

Il punto focale del progetto è la fusione del Tribunale cantonale e del Tribunale amministrativo in un unico "Tribunale d'appello dei Grigioni" con circa 50 dipendenti. Il Cantone disporrà di un sistema giudiziario moderno, professionale ed efficiente, ha affermato ieri durante il dibattito in parlamento Gian Derungs (Alleanza del Centro), il presidente della Commissione di giustizia e sicurezza.

Rinforzo per grandi carichi di lavoro

Negli ultimi anni nel Tribunale cantonale si è accumulata una montagna di cause pendenti. Una commissione di esperti, esterna al Canton Grigioni, ha constatato il forte aumento del numero di casi trattati. Allo stesso tempo, però, a partire dal 2011, quelli pendenti sono aumentati costantemente, raddoppiando praticamente nel periodo tra il 2014 e il 2019. Gli esperti hanno raccomandato al Cantone di creare le premesse per poter assumere giudici a tempo parziale.

Grazie a questa riforma, il parlamento retico ha ora messo in pratica questa raccomandazione. Di conseguenza, in caso di grandi carichi di lavoro, i giudici straordinari potranno essere eletti per un periodo massimo di due anni. Possono essere nominati anche in caso di assenze prolungate dei giudici ordinari a causa di malattia. Un argomento di discussione in parlamento è stata la durata del mandato della presidenza del Tribunale d'appello. Il Gran Consiglio ha deciso per una periodo di quattro anni.

Un ufficio stampa per il tribunale

Il nuovo Tribunale potrà far capo ad un segretariato generale per occuparsi di tutta la gestione amministrativa. Al suo interno opererà anche un responsabile della comunicazione, il quale si occuperà dell'informazione verso l'esterno per i casi più importanti. Attualmente, il Tribunale cantonale e il Tribunale amministrativo pubblicano le sentenze su un portale web senza una simultanea informazione al pubblico.

Gli undici tribunali regionali, che non pubblicano di propria iniziativa alcuna sentenza, si sono rivelati una vera e propria "scatola nera". Con la riforma giudiziaria è stata creata una nuova base giuridica, in modo che le sentenze importanti di questi tribunali possano essere accessibili al pubblico.

Tutto all'unanimità

La revisione parziale della Costituzione, necessaria per la riforma giudiziaria, è stata approvata all'unanimità da parte del Gran Consiglio. Analogamente, è stata accettata anche la revisione totale della Legge sull'organizzazione dei tribunali. Tuttavia. La decisione finale e definitiva spetterà però al popolo il prossimo 27 novembre.

Nel medesimo giorno bisognerà decidere anche in merito a una sede adeguata per il nuovo Tribunale d'appello dei Grigioni. La nuova sede è stata individuata nello "Staatsgebäude" alla Grabenstrasse di Coira. Si tratta di un edificio di grande valore storico-culturale costruito nel 1877/78. Se il popolo approverà il credito di circa 30 milioni di franchi per sua la ristrutturazione e per l'ampliamento necessario, la nuova corte suprema dei Grigioni potrà accedervi a partire dalla metà del 2025. Ieri sera il Parlamento ha approvato il progetto senza alcun voto contrario.

Grigione Ats
ATS
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Twitter
Commenta questo articolo


avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Il Grigione Italiano

Strada S. Bartolomeo 1A
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.