Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Sponsor Jenny

220505 sc GES ComeStai Stressato Banner 918x112px c1304

  • Home
  • Articoli
  • Grandi manifestazioni sì, ma a severe condizioni
Chirurgia Ca07e
Foto di repertorio

Tutto il nostro sostegno al dottor Menghini

Stiamo seguendo da molto vicino e con grande interesse la vicenda che ha coinvolto il Centro sanitario Valposchiavo e suo malgrado anche il dottor Menghini. Siamo pienamente consapevoli del fatto che per lui non sia un momento facile, anzi tutt’altro. Attraverso queste righe vorremmo cogliere l’occasione per esprimere pubblicamente tutta la nostra solidarietà e apprezzamento al dottor Menghini, ci teniamo a farlo anche a nome di tutti i 1'070 firmatari della petizione a favore di un Reparto maternità in Valposchiavo che a loro volta ci hanno sostenuto. Al dottor Menghini vada tutta la nostra vicinanza, solidarietà, stima e rispetto; una persona seria che è sempre stata da molti apprezzata, stimata e lo è tutt’oggi in Valposchiavo.

Una persona dal carattere pacato e moderato. Un medico affidabile e comprensivo. Soprattutto umile. Grazie Tarcisio per il tuo coraggio. Abbiamo apprezzato molto il tuo coraggio, sei un esempio per tutti noi. Grazie per la tua onestà e trasparenza, non solo verso i tuoi pazienti, ma anche rispetto a tutta la popolazione valposchiavina. Il tuo gesto è stato apprezzato, il tuo gesto è stato capito.

Con questo nostro scritto vorremmo ricordare e ringraziare un altro medico che ha sostenuto la nostra causa a favore del mantenimento di un Reparto maternità in Valposchiavo, il ginecologo dottor Willi Walker. Sappiamo che è alla ricerca di uno studio medico per poter continuare a esercitare privatamente la sua professione, garantendo un servizio sanitario importante che attualmente manca alle partorienti e alle donne più in generale in Valposchiavo. 

La vicenda che ha coinvolto l’Ospedale San Sisto non può certo passare inosservata o lasciare indifferenti. Deve fare riflettere tutti, politica compresa. Comune di Poschiavo, Comune di Brusio e Cantone. L’ospedale è un bene comune. L’ospedale è di tutti. L’ospedale è della collettività. Perché la popolazione non è mai stata coinvolta, né tantomeno interpellata nel processo decisionale? Ciò che è accaduto è un fatto grave. C’è questa consapevolezza da parte dei responsabili? Il Centro sanitario Valposchiavo si può ancora definire un servizio a favore della popolazione? Perché si utilizzano 8 milioni di franchi per la costruzione di un nuovo Centro medico per mettere sotto lo stesso tetto tutti i medici e non si utilizzano invece questi soldi per garantire un servizio sanitario ottimale a favore della popolazione? Smantellando tutti i servizi sanitari presso il Centro sanitario Valposchiavo e ampliando unicamente la geriatria all’Ospedale San Sisto, anche se più redditizia, si sta preparando la Valposchiavo alla sua triste e ultima condanna, ovvero lo spopolamento. Nel frattempo in Giunta si parla di spopolamento e di cosa fare per evitarlo… qualcuno ha scritto fa ridere, ma in realtà viene da piangere. 

Per il Comitato Pro Reparto ostetricia stazionaria in Valposchiavo

Le prime firmatarie, Alessandra Della Cà e Raffaela Solèr

Redazione 150
Lettera aperta
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Twitter
Commenta questo articolo


avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Il Grigione Italiano

Strada S. Bartolomeo 1A
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.