Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Sponsor Jenny

Concorso autunno in cornice cellulare 9db6f

«Canzonette» di Tommaso Lardelli

22-07-2021

Sono impressionanti le multiformi attività di Tommaso Lardelli, basta leggere la sua biografia, il cui libro è uscito nel 2000, curato da Fernando Iseppi, per rendersene conto. Ora si scopre addirittura che si è occupato anche di canzonette, destinate alle scuole del Grigioni italiano. Si tratta di una raccolta di novanta canzoni in parte tradotte dal tedesco e adattate, mentre un’altra parte redatte da lui stesso. Di queste canzonette è uscito recentemente un rispettivo opuscolo, al quale è pure allegato un CD. Insomma si può leggere le canzoni, munite dalle rispettive note, e contemporaneamente ascoltarle o cantarle a karaoke. Un’idea geniale, frutto di un grande lavoro e della vitalità delle persone che se ne sono occupate.

Il tutto è iniziato con un manoscritto, che, chissà come e chissà quando, è arrivato nelle mani dell’insegnante Arnoldo Giacometti. Poiché da cosa nasce cosa, è successo che il manoscritto è passato nelle mani di Radolf Salis, fisico di professione e musicista per passione, che si è dedicato a piene mani nel riscrivere questi testi e la musica. Le note originarie sono in chiave antica, per cui Radolf Salis ho dovuto modificarle in chiave di violino. La realizzazione dell’opuscolo, che comprende una settantina di pagine, è avvenuta attraverso la motivazione del professor Fernando Iseppi, come già sottolineato grande conoscitore di Tommaso Lardelli. Il CD allegato all’opuscolo comprende cinquanta delle novanta canzoni originali. Le stesse sono suonate sul pianoforte, sulla fisarmonica e in parte cantate da voci sintetiche, ripetendo tutte le strofe.

L’opuscolo «Canzonette» di Tommaso Lardelli è stato presentato per mezzo di un concerto, dapprima giovedì 15 luglio 2021 nella chiesa di San Martino a Bondo. Il giorno dopo, venerdì 16 luglio 2021, è stata la volta di Poschiavo, nella chiesa evangelica riformata, la quale è rinomata per la sua straordinaria acustica. È stata una serata piacevolissima ed emozionante, dove la musica e il canto l’hanno fatta da padrone; ma non sono mancati variegati e gustosi aneddoti e informazioni sia sui brani proposti, come pure sull’Autore degli stessi. Il virtuosismo di Radolf Salis alla fisarmonica e l’incantevole e calda voce di Silvia Rutigliano, sono riusciti a trasportare gli animi degli spettatori in sublimi aspetti di quel carattere sociale di centoottanta anni fa (sul video “Grigione” si possono ascoltare e vedere due interpretazioni). La ricchezza di quelle semplici e orecchiabili canzoni si distanzia completamente dalle canzonette dei nostri tempi, dove, a mio parere, non si fa altro che sbraitare in italiano o inglese. Un grazie ad ambedue i protagonisti di questa indimenticabile serata musicale e canora.

Alle canzoni ogni tanto Fernando Iseppi intercalava informazioni su Tommaso Lardelli (1818-1908) e sulle sue poliedriche attività. Un personaggio veramente eccezionale e di grande visione sociale.

 

Remo Tosio
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Twitter
Commenta questo articolo


avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Strada S. Bartolomeo 1A
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.