Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento

Concorso caccia 2020 telefonino bb9f0

Governo Coira 5bc8e
Il Gran Consiglio tratterà il preventivo 2021 nella sessione di dicembre 2020 (Immagine di repertorio)

Preventivo 2021 in equilibrio malgrado il Covid

Il preventivo 2021 del Cantone dei Grigioni presenta un'eccedenza di spesa pari a 33,7 milioni di franchi. Nonostante gli importanti cambiamenti avvenuti in diverse voci di preventivo, il disavanzo si attesta al livello dell'anno precedente. Le uscite per investimenti si sono mantenute a un livello elevato, attestandosi a 405 milioni di franchi lordi. Gli investimenti netti che il Cantone deve finanziare con mezzi propri ammontano a 272 milioni. È motivo di apprezzamento che la situazione finanziaria e patrimoniale sia solida e stabile. Per il periodo del piano finanziario 2022‑2024 l'ulteriore crescita delle spese complessive da un lato e le minori entrate attese dall'altro rappresentano una sfida particolare. Per mantenere l'equilibrio del bilancio a medio termine si renderanno necessari sgravi sostanziali.

I valori di riferimento del preventivo 2021 sono i seguenti:

  • disavanzo del bilancio 33,7 milioni (anno precedente 33,1 mio.), dopo prelievi dalle riserve per 21,4 milioni
  • quota di incidenza della spesa pubblica cantonale 15,0 per cento (anno precedente 15,6 %)
  • crescita della spesa complessiva 1,1 per cento (anno precedente 1,5 %)
  • crescita della massa salariale rilevante ai fini della determinazione del valore indicativo 0,7 per cento (anno precedente 0,9 %)
  • investimenti lordi 404,9 milioni (anno precedente 426,9 mio.)
  • investimenti netti determinanti per il valore indicativo 170,0 milioni (anno precedente 166,0 mio.)
  • disavanzo del conto stradale 20,0 milioni (anno precedente 20,0 mio.)

Risultati
Il preventivo 2021 rispetta tutti e otto i valori indicativi di politica finanziaria del Gran Consiglio. Le conseguenze della COVID‑19 gravano soprattutto sui ricavi del bilancio cantonale. Nell'anno di preventivo 2021 le imposte cantonali registrano un forte calo. In linea di principio le minori entrate possono essere compensate con una prevista distribuzione dell'utile quadruplicata della Banca nazionale svizzera (BNS) nonché con misure mirate volte ad aumentare la qualità del preventivo e a ridurre le divergenze finora elevate tra il risultato del preventivo e il risultato contabile. Il volume degli investimenti in leggero calo è dovuto alla conclusione di grandi progetti, ossia il penitenziario di Cazis Tignez e il centro amministrativo "sinergia". Tuttavia esso continua ad attestarsi a un livello elevato con investimenti lordi di 405 milioni. Nel periodo del piano finanziario 2022‑2024 si delineano disavanzi elevati. Mentre i ricavi del bilancio cantonale ristagnano, il fronte delle spese continua ad aumentare. Al fine di mantenere l'equilibrio del bilancio a medio termine è necessaria un'elevata disciplina budgetaria e di spesa.

Spese per il personale
Nel 2021 la spesa complessiva per il personale aumenta dell'1,8 per cento a 7,2 milioni. Questo importo finanzierà principalmente gli impieghi supplementari necessari nonché lo sviluppo salariale del personale esistente. In considerazione della situazione economica generale, della competitività del Cantone sul mercato del lavoro nonché dello sviluppo salariale generale il Governo chiede al Gran Consiglio di approvare per l'anno 2021 complessivamente lo 0,64 per cento della massa salariale per gli sviluppi salariali individuali. Le spese per il personale includono anche le spese per la gestione della sezione COVID‑19 in seno all'Ufficio dell'igiene pubblica per la quale si fa richiesta al Gran Consiglio nel quadro di un credito d'impegno. Non è previsto un aumento degli stipendi dovuto al rincaro, in quanto il rincaro compensato degli anni scorsi continua a essere superiore all'indice attuale. 

Spese per beni e servizi
Le spese per beni e servizi e altre spese d'esercizio diminuiscono complessivamente di 5,8 milioni (-1,7 %). Un aumento delle spese per materiale e merci è da ricondurre soprattutto alle spese maggiori e neutrali per quanto riguarda il risultato dell'approvvigionamento energetico per l'energia di partecipazione, l'energia indennizzo sostitutivo alle partecipazioni e l'energia a costo annuo (+0,8 mio.). Il calo nella manutenzione edilizia del genio civile (-3,9 mio.) viene compensato con un maggiore volume di costruzione di opere del genio civile (+7,7 mio.). I servizi e gli onorari diminuiscono complessivamente di 3,1 milioni.

Spese di riversamento
Nell'insieme, con il 2,2 per cento le prestazioni di riversamento fanno registrare un aumento nettamente maggiore rispetto alla spesa complessiva. Dei 1183,5 milioni totali, quasi l'80 per cento (953,2 mio.) è attribuibile a contributi destinati a enti pubblici e a terzi. In questo settore l'aumento delle spese è il più elevato con il +2,6 per cento (+24,3 mio.). La quota maggiore della spesa supplementare è da ricondurre ai sussidi per la riduzione dei premi di cassa malati (+6,2 mio. a 134,5 mio.). Anche i contributi in aumento a favore dei settori scuole specializzate e universitarie (+3,2 mio.), istruzione scolastica speciale (+2,9 mio.), ospedali e cliniche (+2,8 mio.) nonché di prestazioni complementari (+2,3 mio.) contribuiscono in maniera determinante all'aumento delle spese. È inclusa una prima quota di 3,1 milioni per i contributi nel quadro della trasformazione digitale nel Cantone dei Grigioni.

Ricavi
Le imposte cantonali costituiscono la quota principale ai ricavi complessivi del bilancio (29,3 %). Attestandosi a 752,4 milioni, queste ultime sono diminuite di 41,6 milioni rispetto all'anno precedente (794,0 mio.). Le imposte delle persone fisiche e giuridiche diminuiscono complessivamente di 34,1 milioni (-5,3 %). Il calo delle entrate preventivato per le imposte sul reddito e le imposte sugli utili ha una correlazione diretta con la pandemia di COVID‑19 nonché con l'attuazione della RFFA. Per il 2021 gli accordi vigenti con la Banca nazionale svizzera (BNS) permettono al massimo una distribuzione dell'utile quadruplicata. A seguito delle elevate riserve di distribuzione nonché del risultato semestrale della BNS, nel preventivo 2021 è prevista una distribuzione dell'utile quadruplicata (+46,5 mio.). I ricavi supplementari da ricavi e tasse (+7,3 mio.) e uscite a titolo di riversamento (+4,3 mio) migliorano ulteriormente le entrate, cosicché il risultato complessivo del conto economico si mantiene ai livelli dell'anno precedente.

Perequazione finanziaria grigionese
In relazione all'attuazione della RFFA decisa dal Gran Consiglio, nel 2021 il contributo cantonale a favore della perequazione delle risorse sarà aumentato di 7 milioni e i comuni saranno sgravati di questo importo nella stessa misura. Per la perequazione delle risorse si applicano quindi una nuova aliquota di prelievo del 15,0 percento (anno precedente 16,0 %) e una nuova dotazione minima del 73,6 percento (anno precedente 68,0 %) della media cantonale. Per quanto concerne la perequazione dall'aggravio geopolitico e degli oneri scolastici, i comuni aventi diritto ricevono in totale 24 milioni come nell'anno precedente. Il Cantone alimenta il finanziamento speciale perequazione finanziaria con 42,4 milioni da mezzi statali generali.

Investimenti
Il prossimo anno l'attività di investimento del Cantone sarà leggermente in calo rimanendo comunque a un livello elevato. Le spese complessive ammontano a 404,9 milioni (anno precedente 426,9 mio.). Vi si contrappongono entrate complessive pari a 133,3 milioni (anno precedente 136,9 mio.). Pertanto il Cantone deve finanziare autonomamente investimenti netti pari a 271,6 milioni di franchi, circa 18,4 milioni in meno rispetto all'anno precedente (290,1 mio.). Il calo degli investimenti nel settore degli edifici è dovuto alla conclusione di due grandi progetti, ossia il penitenziario di Cazis Tignez e il centro amministrativo "sinergia", avvenuta nell'anno in corso. I grandi progetti tuttora contenuti nel preventivo 2021 sono ad es. il risanamento del Convitto della Scuola cantonale grigione, la sistemazione dell'edificio scolastico nonché del centro convegni del Plantahof, il risanamento del centro della Polizia stradale di San Bernardino e la realizzazione del nuovo centro di prima accoglienza per richiedenti l'asilo Meiersboden.

Prospettiva
Dalla pianificazione finanziaria aggiornata per gli anni 2022‑2024 emergono disavanzi elevati compresi tra 82,6 milioni nel 2024 e 98,2 milioni nel 2022. Oltre che dall'aumento delle spese, lo sviluppo dei disavanzi negli anni di pianificazione è fortemente influenzato dai ricavi. I ricavi che a seguito delle conseguenze della pandemia di COVID‑19 risultano ancora più bassi, non riescono più a tenere il passo con l'aumento delle spese. Per quanto riguarda i versamenti dalla perequazione delle risorse, l'attuazione della Riforma fiscale e finanziamento dell'AVS (RFFA) (federale) decisa nel 2019 a livello federale nonché l'aggiustamento della perequazione finanziaria nazionale (NPC) allo scopo di sgravare i comuni finanziariamente forti causano ulteriori perdite di ricavi, le quali a partire dal 2022 svilupperanno gradualmente conseguenze per il conto annuale. In considerazione dei valori pianificati disponibili, anche in futuro sarà necessaria un'elevata disciplina budgetaria e di spesa per poter continuare a garantire l'equilibrio del bilancio. Dopo che negli ultimi anni i consuntivi del Cantone dei Grigioni hanno chiuso in modo nettamente migliore rispetto ai rispettivi preventivi, con il preventivo 2021 il Governo ha adottato misure mirate volte a migliorare la qualità del preventivo e ridurre le divergenze tra preventivo e consuntivo. Le misure devono essere portate avanti anche negli anni del piano finanziario.

Il Gran Consiglio tratterà il preventivo 2021 nella sessione di dicembre 2020.

Redazione 150
Dipartimento delle finanze e dei comuni
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Twitter
Commenta questo articolo


avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.