Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Sponsor Jenny

unitimadistanti

Beat Huber 9512 1 Fb69c
Beat Huber è il neoeletto membro del Consiglio di amministrazione di Repower

Repower: Beat Huber nuovo membro del CdA

La 116ª Assemblea generale di Repower ha approvato il rapporto di gestione, il rendiconto annuale e il bilancio consolidato 2019. Beat Huber è stato neoeletto nel Consiglio d’Amministrazione. Gli azionisti hanno deliberato la distribuzione di un dividendo a carico delle riserve degli apporti di capitale. 

A causa della situazione straordinaria legata al coronavirus, in base all'Ordinanza 2 COVID-19 del Consiglio federale, l'Assemblea generale 2020 di Repower si è svolta il 20 maggio senza la partecipazione fisica degli azionisti. Gli azionisti erano rappresentati dal rappresentante indipendente. 

Repower ha conseguito nel 2019 un EBIT di 65,2 milioni di franchi, con un utile di 50 milioni di franchi (il risultato d’esercizio dettagliato è stato pubblicato il 7 aprile 2020). L’Assemblea generale di Repower AG ha approvato il rendiconto annuale e il bilancio consolidato. 

La Dr. Monika Krüsi, Peter Eugster, il Dr. Urs Rengel, il Dr. Martin Schmid, Claudio Lardi e Hansueli Sallenbach sono stati confermati come membri del Consiglio d’Amministrazione. L’Assemblea generale ha nominato Beat Huber quale nuovo membro del Consiglio d’Amministrazione. Lo specialista di questioni energetiche è stato proposto da UBS Clean Energy Infrastructure KGK come sostituto di Roland Leuenberger. Roland Leuenberger, eletto all’inizio di aprile 2020 come nuovo CEO di Repower, aveva successivamente rassegnato le dimissioni dal Consiglio d’Amministrazione. Inoltre, l’Assemblea generale ha rinnovato il mandato a Ernst & Young AG, Zurigo, come società di revisione per il periodo di carica di un anno. 

Monika Krüsi: «Aver focalizzato l’attenzione sulla redditività sta dando i suoi frutti» 

Nell’esercizio 2019 Repower ha raggiunto un risultato di tutto rispetto, come ha sottolineato nel suo discorso la Presidente del Consiglio d’Amministrazione Monika Krüsi. Specie tenuto conto del contesto di calo dei prezzi dell’energia e di un cambio EUR/CHF sfavorevole. «Abbiamo anticipato bene i movimenti del mercato e aver focalizzato l’attenzione sulla redditività sta dando i suoi frutti». I risultati della gestione degli impianti e del trading sono stati particolarmente incoraggianti. Va inoltre evidenziata la performance di Repower Italia, che ha conseguito il più alto risultato operativo (EBIT) nella sua storia. Dato che i prezzi dell’energia si mantengono a un livello basso e che non è ancora possibile stimare le conseguenze della crisi del coronavirus, la Presidente del Consiglio d’Amministrazione di Repower prevede per il 2020 un risultato d’esercizio inferiore a quello dell’anno precedente. «Anche se ci aspettiamo una crescita anche il prossimo anno, Repower dovrà certamente lavorare ancora sulla redditività». 

Ripartizione dell’utile di bilancio 

Dopo alcuni anni difficili senza distribuzione di dividendi agli azionisti, il buon risultato operativo, la forte struttura societaria e la buona liquidità consentono a Repower di pagare un dividendo ai suoi azionisti. Il Consiglio d’amministrazione ha pertanto proposto all’Assemblea generale la distribuzione di un dividendo pari a 2,50 franchi per azione nominativa a carico delle riserve degli apporti di capitale. La ripartizione dell’utile di bilancio è stata approvata dall’Assemblea generale. 

Alla 116a Assemblea generale a Klosters erano rappresentati 6.727.330 dei complessivi 7.390.968 voti attribuiti alle azioni. 

 

com/stam

Redazione 150
Repower
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Twitter

Commenta questo articolo


Codice di sicurezza
Aggiorna

avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.