Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento

unitimadistanti

Valposchiavo Entdecken Gletschernpalmen D7777

Il comunicato dei Comuni di Poschiavo e Brusio

Le Autorità dei Comuni di Poschiavo e Brusio visto il comunicato della Confederazione e del Cantone del 13 marzo 2020 dispongono i seguenti provvedimenti a cui attenersi scrupolosamente fino a nuova comunicazione.

Gli uffici comunali restano aperti previo appuntamento telefonico (Poschiavo 081 839 03 31 e Brusio 081 839 04 60). In questo contesto si invita la popolazione a recarsi presso gli uffici comunali solo in caso di effettiva necessità e per pratiche inderogabili. Chi dovesse avere dei sintomi di malattia è pregato di rimanere a casa.

A partire da sabato 14 marzo 2020, ore 08:00, per il momento fino al 30 aprile 2020, ore 24:00, valgono i seguenti provvedimenti:

- Tutte le attività associative quali eventi sportivi, manifestazioni, assemblee, allenamenti, prove, ecc. sono vietati.

- Le funzioni religiose con oltre 50 partecipanti sono vietate.

- Le visite a persone che si trovano in ospedali, case per anziani e di cura e in altri istituti di assistenza sono vietate. L'istituto decide in merito alle eccezioni (visite per pazienti in situazioni straordinarie: genitori di bambini, partner di partorienti, nonché stretti familiari di persone in fin di vita o di pazienti bisognosi di assistenza).

- Per quanto riguarda tutte le altre manifestazioni e in tutti i negozi i responsabili sono invitati a provvedere al rispetto delle regole di igiene e della distanza sociale.

A partire da sabato 14 marzo 2020, ore 17:00, per il momento fino al 30 aprile 2020, ore 24:00, valgono i seguenti provvedimenti:

- Tutti gli esercizi di intrattenimento quali biblioteche, archivi, cinema, teatri, musei, centri giovanili, sportivi, wellness o fitness, piscine, discoteche, piano bar, ecc. devono rimanere chiusi.

- Gli esercizi alberghieri e di ristorazione, fatta eccezione per i luoghi di intrattenimento e/o le parti di esercizio summenzionati, sono autorizzati a proseguire la propria attività alle seguenti condizioni:

- garanzia degli standard igienici accresciuti e della necessaria distanza sociale;

- affissione di fogli informativi (nel locale, nelle toilette e negli ascensori);

- niente self service;

- rispetto di una distanza di almeno un metro tra i tavoli;

- garanzia di una superficie minima di quattro metri quadrati di superficie utilizzabile per

ospite presente oppure al massimo 50 persone presenti

A partire da lunedì 16 marzo 2020, ore 06:00, per il momento fino al 30 aprile 2020, ore 24:00, valgono i seguenti provvedimenti:

- I comprensori sciistici devono cessare l'attività.

- L'insegnamento in presenza al grado secondario II (compresi corsi interaziendali, formazioni transitorie e laboratori per apprendisti) al grado terziario è vietato. Sono fatti salvi eventuali ulteriori provvedimenti della Confederazione, in particolare nel settore dell'istruzione scolastica di base (scuola dell'obbligo), delle scuole dell'infanzia e delle strutture di custodia collettiva diurna.

- Ambito della scuola popolare vedi comunicazione separata del 13 marzo 2020 (in allegato).

Eventi o assembramenti pubblici e privati con oltre 50 persone sono vietati. L'autorità cantonale competente può autorizzare in via eccezionale, se interessi pubblici preponderanti lo richiedono (ad esempio per l'esercizio dei diritti politici).

A sostegno dell'economia e del turismo, il Governo cantonale istituisce una Task Force composta da rappresentanti del Dipartimento dell'economia pubblica e socialità, del Dipartimento delle finanze e dei comuni nonché della Banca Cantonale Grigione.

Nel settore del trasporto pubblico il Governo cantonale istituisce un gruppo di lavoro composto da rappresentanti del Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste e delle imprese di trasporto pubblico, il quale garantisce provvedimenti per il mantenimento del trasporto pubblico e al contempo garantisce tutti i provvedimenti necessari per proteggere passeggeri e personale.

Il Consiglio federale ha deciso di introdurre con effetto immediato controlli alle frontiere con i Paesi dello spazio Schengen se la situazione lo esige. Dall’Italia possono entrare in Svizzera soltanto i cittadini svizzeri, le persone con un permesso di soggiorno e quelle che devono venire nel nostro Paese per motivi professionali.

- Alla popolazione viene vivamente raccomandato di attenersi rigorosamente alle regole igieniche e di distanza sociale nei rapporti interpersonali, in particolare rispetto a persone oltre i 65 anni e ai gruppi classificati come a rischio.

- Alle persone oltre i 65 anni e alle persone appartenenti a gruppi classificati come a rischio e che pertanto sono particolarmente esposte al rischio di complicazioni gravi, tali da poter mettere in pericolo la loro vita, si sconsiglia vivamente di:

- assistere bambini e adolescenti;

- prendere parte a manifestazioni pubbliche o private;

- utilizzare i mezzi di trasporto pubblici.

 

https://www.gr.ch/IT/media/Comunicati/MMStaka/2020/Seiten/2020031302.aspx

https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Redazione 150
Comunicato stampa
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Twitter
Commenta questo articolo


avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.