Leggere

Versione completa

Non sei abbonato? Scegli un abbonamento
Muro A Secco 2 A9943

Muretti a secco: patrimonio UNESCO

L'organizzazione UNESCO, in un post Twitter, si congratula con gli otto paesi europei che hanno presentato la candidatura per i muretti a secco: Svizzera, Italia, Croazia, Cipro, Francia, Grecia, Slovenia e Spagna. L'UNESCO riferisce: "Le strutture a secco sono sempre fatte in perfetta armonia con l'ambiente e la tecnica esemplifica una relazione armoniosa fra l'uomo e la natura. La pratica viene trasmessa principalmente attraverso l'applicazione pratica adattata alle particolari condizioni di ogni luogo. (...) I muri a secco svolgono un ruolo vitale nella prevenzione delle slavine, delle alluvioni, delle valanghe, nel combattere l'erosione e la desertificazione delle terre, migliorando la biodiversità e creando le migliori condizioni microclimatiche per l'agricoltura".

Le regioni montane Valposchiavo, Val Bregaglia e Valtellina sono caratterizzate da migliaia di chilometri di muri a secco. 

Cassiano Luminati, direttore del Polo Poschiavo, asserisce: "Il Polo Poschiavo è uno dei quattro soggetti portatori di questa candidatura a livello svizzero, grazie alle attività che promuoviamo da ormai diversi anni. Per noi, quindi, si tratta di un riconoscimento del lavoro che abbiamo fatto e che stiamo facendo sui muri a secco; un tema divenuto in questi giorni oggetto di attenzione da parte del grande pubblico, ma sul quale esiste da tempo una forte sensibilità e l’ultimo dibattito in Giunta (la polemica sorta in merito al rifacimento di un tratto di muro a secco da parte della Ferrovia retica, in zona Resena, ndr) è emblematico in questo senso. Nel momento in cui uno Stato, come la Svizzera, sostiene la candidatura, dichiara che i muri a secco sono importanti, quindi vediamo adesso che cosa accadrà. Noi facciamo formazione, mi auguro che anche la politica faccia la sua parte. Segnalo, per esempio, che da anni ci stiamo impegnando affinché il recupero dei muri a secco ottenga un riconoscimento professionale: la pratica è pronta, ma ferma da tempo a Berna. Speriamo che l’iscrizione dell’arte dei muretti a secco nella lista degli elementi immateriali come patrimonio dell'umanità dia una spinta in questo senso, anche perché l’esigenza c’è. Non dimentichiamo, infatti, che i muri a secco non sono soltanto quelli dell’agricoltura, ma anche per esempio della ferrovia e dei ripari antivalanghe".

 

 

La Redazione
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Commenta questo articolo


Codice di sicurezza
Aggiorna

avanguardia menghini 3c5c4

La Tipografia Menghini
stampa in Valposchiavo

Tipografia Menghini
Da sempre all'avanguardia

Il Grigione Italiano

Via Ponte San Bartolomeo
CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 01 63
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.